Sollevamento pesi, Pordenone sugli scudi agli ultimi Tricolori Assoluti

Pordenone – Questa volta è toccato agli uomini salire sul tetto d’Italia. La Pesistica Pordenone è infatti arrivata prima nella classifica maschile per società agli ultimi campionati italiani assoluti di sollevamento pesi, tenutisi sabato 14 e domenica 15 ad Ostia. Complice anche l’assenza di alcuni atleti azzurri, prossimi a partecipare ad un torneo di qualificazione olimpico a Doha, in Quatar (tra i quali anche il pordenonese dell’Esercito, Mirko Zanni) con l’argento di Cristian Arena ed il bronzo di specialità di Mattia Cervesato la società cittadina si è messa alle spalle tutti i gruppi militari e le altre società private.
Arena nella categoria -109 kg ha “tirato” 134 di strappo e 166 di slancio, un vero e proprio exploit ed una prestazione da incorniciare considerato anche il fatto che, con i suoi 18 anni appena compiuti, era uno degli atleti più giovani in gara. Cervesato nella -73 kg ha sollevato 136 kg di slancio, misura che gli è valsa il bronzo ed il quarto posto nel totale. Fuori gara invece Marian Bojof, che nella -102 kg, si stava giocando l’argento. La sua ultima alzata, a 162 kg, è stata ritenuta nulla, una decisione arbitrale che ha sollevato qualche perplessità.
Un altro pordenonese, Cristiano Ficco, oggi in forza alle Fiamme Azzurre, ha poi vinto il titolo tricolore nella -89 kg. Per il giovane di San Giorgio della Richinvelda è stata una gara davvero speciale. Primo perché rientrava dopo 8 mesi di stop dovuti a problemi di salute, secondo perché era la prima gara con la maglia del gruppo sportivo della Polizia Penitenziaria in cui hanno militato anche il padre e il zio). La voglia di non deludere e la lunga assenza dalle pedane che contano hanno formato un cocktail di tensione che si è fatto sentire nelle ultime settimane di allenamento. In gara comunque tutti i timori si sono sciolti e Cristiano ha da subito distanziato gli avversari, ritoccando tutti i record italiani Juniores e portandoli a 145 kg di strappo, 180 di slancio e 325 nel totale.
Sul versante femminile Martina Bomben, classe 2002, la più giovane atleta di tutta la rassegna, ha vinto il bronzo nella -49 kg, inserendosi tra le due portacolori delle Fiamme Oro e quella dell’Esercito, quindi tra 3 atlete professioniste. Titolo italiano infine anche per l’americana Cristal Pitman (possono partecipare ai Tricolori tutti gli atleti residenti in Italia e tesserati con club italiani) che nella -81 kg, ha sollevato 84 kg di strappo e 90 nello slancio.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi