Sono due ragazzini di 13 e 14 anni i responsabili dell’incendio del cotonificio

Pordenone – Il 14 maggio scorso, verso le ore 18.30, presso l’impianto idroelettrico di via Canaletto a Pordenone era scoppiato un incendio di vaste proporzioni. Le fiamme erano state domate solo il mattino seguente da più squadre dei vigili del fuoco intervenute sul posto.

Sin dai primi accertamenti è apparsa verosimile l’ipotesi dolosa dell’incendio. Le indagini avviate dalla Squadra Mobile della Questura di Pordenone hanno quindi consentito di individuare i responsabili del gesto.

Si tratta di due ragazzini pordenonesi rispettivamente di 14 e 13 anni, che hanno ammesso le loro responsabilità in ordine a quanto accaduto, ammettendo la volontà ed il dolo di originare l’incendio.

I due ragazzi sono stati segnalati alla procura della Repubblica per i minorenni di Trieste per il reato di incendio doloso aggravato, in concorso.

Ricordiamo che il minorenne è imputabile dai 14 ai 18 anni: ciò significa che il tredicenne non subisce alcun processo penale. Il giudice può impartire prescrizioni dirette a riparare le conseguenze del reato.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi