Teatro contemporaneo ai Fabbri con “Il Maestro e Cicogno”

Trieste – Ultimi due spettacoli in scena ai Fabbri per la rassegna dedicata al teatro contemporaneo della Contrada: sabato 6 e domenica 7 aprile alle 20.30 andrà in scena la pièce firmata Contrada, “Il Maestro e Cicogno” di Renzo S. Crivelli con Maurizio Zacchigna, che ne cura anche la regia, Enza De Rose e Francesco Godina.

Il Maestro è quel James Joyce che più di qualunque scrittore ha saputo rivoluzionare il romanzo e la letteratura nel Novecento. Cicogno è il soprannome di un oste allampanato che dialoga con lo scrittore interrogandosi sulla sorte della figlia partita da tempo e mai tornata.

Joyce, che visse diversi anni a Trieste, fu un assiduo frequentatore di osterie, di cui Trieste era piena all’epoca, e nei suoi percorsi “meditativo-etilici” si imbatteva nella più svariata umanità, specie nella più umile, così autentica e viva da diventare paradigma della condizione umana tout court.

Crivelli, fine conoscitore delle opere e della vita di Joyce, fa quindi dell’osteria un topos, dove il bene e il male siedono allo stesso tavolo senza porsi troppe domande, glissando la supponenza della ragione e dei nostri pregiudizi.

Per informazioni contrada@contrada.it oppure 040947481.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi