Tentano di truffare un’anziana, ma la signora è più furba

Non è andata fortunatamente a buon fine una truffa ai danni di un’anziana, che lo scorso venerdì 22 novembre ha ricevuto una telefonata da un sedicente maresciallo dei Carabinieri: questi asseriva che la nipote era stata trovata priva della copertura assicurativa della sua autovettura.

Il malfattore invitava la donna a consegnare dei valori in oro o gioielli a un avvocato che da lì a poco si sarebbe recato presso la sua abitazione, nel rione di Ponziana. Il tutto per sanare la vicenda per le vie brevi.

Poco dopo si è presentato il sedicente avvocato, ma la donna, memore di un episodio passato che l’aveva coinvolta, si è dimostrata decisa e gli ha chiesto di esibirle un documento.

Il malfattore si è defilato con la scusa di averlo nello scooter. La donna ha informato subito la sala operativa della Questura tramite il Numero Unico 112 e sul posto si è recata una Volante. A nulla sono valse le ricerche effettuate in zona per rintracciare il truffatore.

Si invitano tutte le persone a diffidare da simili comportamenti, messi in atto da individui che cercano di carpire la fiducia di soggetti deboli, come persone anziane o che vivono da sole, per perpetrare truffe e raggiri.

Al minimo sospetto e, comunque, per verificare situazioni che appaiono dubbie o anomale, si invita la cittadinanza a informare prontamente le Forze dell’Ordine attraverso il numero unico 112 e di non avere alcun timore nel segnalare questi episodi.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi