Tranciata una tubatura del gas sul Carso triestino, sfiorata catastrofe

Trieste – Sfiorata una catastrofe a Col di Monrupino (Ts) nella giornata di giovedì 20 dicembre.

Durante le operazioni di scavo per la posa di tubature dell’acqua, una escavatrice atta al tracciamento a fondo della strada ha inavvertitamente tranciato un tubo del gas ad alta pressione, creando una sorta di colonna alta una decina di metri che per circa un’ora ha invaso la zona circostante.

Allertati i pompieri, è stata creata una zona rossa con evacuazione precauzionale di un asilo, di una scuola elementare e del vicino condomino di sei piani, tutto questo per evitare possibili incendi o esplosioni che sarebbero potuti avvenire nel raggio di 300 metri.

Le operazioni di messa in sicurezza sono durate circa tre ore, poi, verso le 16, il via libera per il ritorno alla normalità.

Sul posto squadre dei pompieri di Opicina e Muggia con 2 autobotti e un funzionario di guardia della sede provinciale per un totale di 23 uomini.

(Servizio e foto a cura di Stefano Savini)

Print Friendly, PDF & Email

Condividi