Trasportavano eroina e marijuana in auto: arrestati due cittadini stranieri

Pordenone – Due uomini di cittadinanza estera sono stati colti in flagrante con 24 grammi di eroina e una dose di marijuana.

Questi i fatti: nella serata di martedì 23 ottobre gli agenti della “Squadra Mobile” della Questura di Pordenone, nel corso di un servizio di perlustrazione nei pressi dello svincolo autostradale di Fontanafredda sull’A28, hanno intercettato un’autovettura Alfa Romeo con a bordo due uomini.

Uno dei due occupanti è stato subito riconosciuto dai poliziotti per avere già precedenti in materia di spaccio. Gli agenti hanno quindi seguito l’auto, che una volta uscita dall’autostrada si è diretta verso Porcia (Pn).

Qui gli agenti hanno fermato la vettura ed hanno identificato i due occupanti: il conducente, R.G. le sue iniziali, un 34enne originario del Kossovo con cittadinanza italiana e residente a Montereale Valcellina (Pn) ed il passeggero, il 24enne cittadino pachistano K.A.N., richiedente asilo, residente a Cordenons (Pn), gravato da specifici precedenti di polizia per reati in materia di stupefacenti.

La coppia ha manifestato segni di nervosismo ed ha fornito versioni discordanti su dove si stessero recando, per cui date le circostanze i poliziotti hanno perquisito l’auto, ritrovando, appoggiato sul  tappetino posteriore destro del veicolo, un involucro di plastica blu contenente della sostanza solida di colore brunastro, caratteristica tipica dell’eroina “in sasso” di circa 24 grammi mentre K.A.N. aveva nascosto in un calzino un involucro di pellicola trasparente con 2,76 grammi di marijuana.

I due sono stati così arrestati in flagranza di reato con l’accusa di illecita detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti del tipo eroina e marijuana (D.P.R. 309/90 Testo Unico – Stupefacenti) ed al termine delle incombenze di rito sono stati associati presso la Casa Circondariale di Pordenone a disposizione della procedente Autorità Giudiziaria.

I 24 grammi di eroina una volta tagliati ed immessi nel mercato dello spaccio al dettaglio avrebbero consentito il confezionamento di circa 75 dosi di eroina, stupefacente destinato alla piazza di spaccio cittadino.

L’operazione di polizia appena conclusa segue a distanza di appena tre giorni quella di sabato 20 ottobre quando era stata individuato un nucleo di spacciatori composto da un neo maggiorenne e quattro minorenni, sempre in ambito pordenonese.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi