Il Tribunale ha dichiarato il fallimento della Depositi costieri Trieste

Trieste – Il Tribunale di Trieste ha dichiarato il fallimento della “Depositi costieri Trieste spa” e ha nominato un curatore fallimentare, il commercialista Piergiorgio Renier.

Con la sentenza, emessa lunedì 29 febbraio, è stato disposto anche l’esercizio provvisorio della società.

Quindi il curatore fallimentare dovrà mantenere in vita la Dct nella prospettiva di una futura cessione, una procedura che presumibilmente richiederà alcuni mesi.

Ad avanzare la richiesta di fallimento era stata a dicembre la Procura della Repubblica per una insolvenza che, da ottobre 2016, si era verificata in coincidenza con la notifica dei primi avvisi di pagamento da parte dell’Agenzia delle Dogane.

La Dct aveva accumulato un debito verso l’Amministrazione di oltre 32 milioni di euro, cui si aggiunge un debito di oltre 9 milioni di euro per sanzioni.

La Dct Spa è anche destinataria di un provvedimento di interdizione del prefetto di Trieste, Annapaola Porzio, nel timore di infiltrazioni della criminalità organizzata.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi