Misure straordinarie antiterrorismo in occasione dei concerti in piazza Unità d’Italia

Trieste – Installazione di “new jersey” in cemento al fine di limitare al massimo il rischio terrorismo. Divieto di portare alcolici, contenitori di vetro, bombolette spray, sedie o seggiolini e bastoni per i selfie; sconsigliati zaini e borse voluminose al fine di evitare lunghi controlli.

Sono alcune delle misure di sicurezza predisposte con una serie di ordinanze da parte del Comune di Trieste in occasione dei concerti in piazza Unità d’Italia a Trieste.

Si tratta del concerto di domenica 18 giugno con l’Orchestra filarmonica della Scala di Milano, diretta dal maestro Myung-Whun Chung ed offerto da Allianz, e di quello di domenica 25 giugno con l’Orchestra Sinfonica e Coro del Cammino Neocatecumenale, una compagine internazionale che vede tra i suoi 180 elementi anche alcuni musicisti di Trieste.

Il vicesindaco, Pierpaolo Roberti, ha spiegato che la piazza verrà chiusa alle 18 per consentire alle forze dell’ordine le bonifiche, con gli agenti che poi presidieranno i varchi la cui apertura è prevista alle 18.45.

La zona prospiciente il Comune sarà chiusa per tutta la durata dell’evento. L’ingresso per i possessori dei biglietti gratuiti e degli inviti sarà a metà piazza mentre sulle rive sarà consentito l’ingresso libero fino al limite di 7 mila persone. I limiti di capienza sono quantificati in 35 persone ogni 10 metri quadrati in caso di pubblico in piedi.

Per consentire una buona visuale saranno allestiti anche dei maxischermo e l’evento sarà visibile anche dal molo Audace. Rispetto al passato sono state predisposte delle zone cuscinetto per il deflusso delle persone in caso di problemi, è prevista anche la presenza degli steward, come negli stadi e nei palazzetti, una novità imposta dalla circolare diramata dal prefetto Franco Gabrielli.

Le nuove regole dovranno essere applicate a qualsiasi evento dov’è previsto l’afflusso del pubblico.

“Dopo quanto accaduto a Torino – spiega Roberti – dobbiamo garantire al pubblico di poter assistere agli eventi in totale sicurezza”.