A Barcis assegnati i premi poetici Malattia della Vallata e Cappello

Barcis (Pn) – I Premi letterari nazionali dedicati a Giuseppe Malattia della Vallata ed al compianto poeta friulano Pierluigi Cappello hanno avuto il loro “clou” domenica 14 luglio, a Barcis, nel piazzale di Palazzo Centi, con una cerimonia di premiazione molto partecipata.

Hanno preso parte all’edizione 2019 oltre 200 poeti, con circa 800 componimenti.

Un grande successo se si considera che dallo scorso anno, con una svolta perfezionata dal direttivo sono stati abbandonati i componimenti in lingua italiana per dedicarsi esclusivamente a quelli in dialetto.

Quindici i poeti finalisti, con tutte le regioni rappresentate, ad eccezione di Molise e Valle D’Aosta. A conquistare l’ambito premio è stato un poeta che ha unito tutta l’Italia: il giovane Giuseppe Nibali, catanese di origine, trasferito a Milano, con il componimento in dialetto catanese “Ca cumannanu e patruniano i puci” (Qua comandano e governano le pulci).

Sul podio sono saliti inoltre Daniela Turchetto (Concordia Sagittaria), classificatasi terza con la sua accorata “Preghiera” e il sardo Mario Cubeddu al secondo posto con “Acanta e tesu” (Vicino e lontano) che ha trattato con delicatezza un tema di estrema attualità: la recente protesta dei pastori sardi per le quote latte.

Il premio Cappello, nella sezione dedicata alle raccolte di poesie, il successo è andato al sassuolese Emilio Rentocchini con il suo “44 ottave” pubblicato da Book editore.

È stato invece il Don Chisciotte in rima di Roberto Piumini, illustrato da Fabio Visintin (Mondadori editore), ad essere indicato come miglior libro per bambini, per la seconda sezione del premio dedicato a Pierluigi Cappello.

Questa, infine, la rosa dei 15 poeti finalisti: Luigi Balocchi (Mortara, Pavia),Rino Cavasino (Firenze), Mirta Contessi (Punta Marina, Ravenna), Mario Cubeddu (Seneghe, Oristano), Francesco Di Stefano (Amatrice, Rieti), Andrea Donaera (Bologna),Camilla Emili (Belluno), Terenzio Gambin (Mosnigo di Moriago della Battaglia, Treviso), Giuseppe Nibali (Milano), Alfredo Panetta (Settimo Milanese, Milano), Dario Pasero (Ivrea, Torino), Sandro Pecchiari (Trieste),Giuseppe Tirotto (Castelsardo, Sassari), Giovanni Troiano (Trebisacce, Cosenza), Daniela Turchetto (Concordia Sagittaria, Venezia).

Nelle immagini: la tradizionale foto di gruppo con i vincitori e la giuria; il brindisi finale con i vincitori Nibali e Rentocchini.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi