A siglare il debutto della Stagione Cameristica di Chamber Music di Trieste: il Trio Chagall

Trieste – Si apre mercoledì 29 gennaio, per la prima volta al Teatro Miela dove sarà di scena per tutto il 2020, la Stagione Cameristica di Chamber Music Trieste, forte di 15 grandi concerti, in cartellone fino al mese di novembre.

A siglare nel segno del Trio Chagall il debutto di “Playing” – questo il suggestivo filo rosso del cartellone concertistico diretto dalla musicologa Fedra Florit – sarà l’Ensemble rivelazione del 2019, il torinese Trio Chagall, reduce da una prestigiosa affermazione alle 20^ edizione del Premio Trio di Trieste, lo scorso settembre.

Il programma del concerto inaugurale Chamber Music parte dal catalogo cameristico di Franz Joseph Haydn, che annovera il genere del Trio per pianoforte, violino e violoncello con oltre 30 composizioni risalenti alla produzione matura dell’autore. Si tratta dei cosiddetti “Liebhaber”, pagine per esecutori “disimpegnati”, dilettanti di lusso, opere che non superano i tre movimenti e sono concepite come “Sonate per pianoforte con accompagnamento di violino e violoncello”, nelle quali il violino ha una contenuta funzione melodica, mentre il violoncello si limita quasi sempre al semplice raddoppio della linea del basso pianistico.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi