Alternanza scuola lavoro, invalsi, Costituzione, futuro degli studenti. Se ne parla a Trieste in un incontro pubblico

Trieste – Si parlerà di alternanza scuola-lavoro, di liceo breve, di test invalsi, gamificazione, e Costituzione in un incontro pubblico sulla scuola, il settore cardine per la formazione dei futuri cittadini e cittadine, rivolto a studenti, genitori e insegnanti.

Ma la scuola è anche uno dei settori strategici si cui si appuntano le attenzioni di aziende e industrie, tanto da determinare una serie di leggi capaci di influenzare l’istruzione e, di conseguenza, condizionare la vita di tutti coloro che siano coinvolti nel mondo dell’istruzione.

Sarà un incontro in cui si parlerà di Lavoro e cittadinanza. Quale futuro con questa scuola?, con lo scopo di considerare le premesse attuali e avviare una serie di riflessioni sulle caratteristiche della vita a venire di chi, attualmente, sperimenta questi nuovi dispositivi di legge.

Il Primo incontro pubblico sulla scuola, nato per iniziativa e cura dell’Associazione politico culturale Democrazia e Uguaglianza,  si terrà a Trieste, nella sala Tessitori di piazza Oberdan, 5, venerdì 16 febbraio 2018, dalle ore 14.30 alle 19.30.

Relatori e interventi:

Roberto Calogiuri (giornalista e insegnante), Alternanza scuola – lavoro, Invalsi, gamificazione. Genealogia di una lenta trasformazione.

Alessandro Cesa (studente, rappresentante dell’Unione degli Studenti) Quale alternanza per quale lavoro. Un sondaggio tra gli studenti.

Anna Piccioni (portavoce dell’Associazione Democrazia e Uguaglianza) Didattica, condizionamento,”libertà” di insegnamento.

Carlo Salmaso (insegnante e coordinatore nazionale del Comitato LIP) La versione aggiornata della Legge di iniziativa popolare per la scuola della Costituzione.

Lucia R. Capuana (insegnante e proponente l’Appello per la scuola pubblica), L’appello per la scuola pubblica: reagire e resistere per non soccombere.

Presiede Antonio Saulle

È previsto un dibattito.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi