Arrestate due giovani di nazionalità serba in possesso di arnesi da scasso

Trieste – La Polizia ha arrestato due giovani di nazionalità serba senza fissa dimora, trovate in possesso di arnesi da scasso e di alcuni monili.

Per una di loro era già scattato un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo.

Le due donne erano state fermate nel tardo pomeriggio dello scorso 29 aprile, quando le pattuglie della Squadra Mobile della Questura le avevano individuate lungo le rive.

Dopo averle seguite fino al momento in cui erano salite su un’autovettura, gli agenti hanno notato che una delle due ragazze nascondeva qualcosa sotto il rivestimento della parte superiore dell’abitacolo.

Poco dopo, le due sono state raggiunte da altre due ragazze, poi risultate minorenni. Nel momento in cui uscivano dal posteggio, i poliziotti le hanno fermate.

Nella macchina gli agenti hanno trovato alcuni monili e due cacciaviti; inoltre, nascosto sotto la copertura del tetto dell’auto, c’era un ritaglio rigido in plastica, solitamente utilizzato per l’apertura delle porte chiuse con il solo battente.

Da successivi controlli, una delle maggiorenni (entrambe gravate da precedenti per reati contro il patrimonio) è risultata destinataria di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Palermo, dovendo espiare una pena detentiva per il reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli; per tale motivo è stata arrestata e trasferita presso la casa circondariale di via del Coroneo.

Le donne sono state inoltre deferite alla Procura della Repubblica di Trieste per il possesso di arnesi da scasso e per la ricettazione dei monili, della cui provenienza non sono state in grado di dare una spiegazione.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi