Cos’è l’economia circolare: in vista di EcoForum FVG di Legambiente regionale

Pordenone – Si svolge a Pordenone giovedì 6 dicembre prossimo EcoForum FVG, un incontro aperto fra cittadini, enti pubblici ed aziende sul riuso/riciclo dei rifiuti organizzato da Legambiente regionale.

Il focus della prima edizione regionale di EcoForum è l’economia circolare

Cos’è l’economia circolare

Siamo abituati da oltre tre secoli ad un’economia “lineare”. In questo sistema di produzione, le materie prime vengono trasformate nelle fabbriche con l’unico scopo di ottenere prodotti vendibili; tutto ciò che non entra a far parte dei prodotti finiti è definito scarto e viene buttato da qualche parte.

Conosciamo tutti pericoli e obbrobri di quest’uso dissennato di risorse: discariche ovunque, inquinamento delle terre e delle acque, degrado del paesaggio, consumo di suolo.

Per fortuna, dato che i processi culturali sono molto più lenti di quelli tecnologici, e dato che in Italia l’industrializzazione è più recente che altrove, le persone più anziane conservano ancora il ricordo dell’antico adagio “non si butta via niente”.

Chi è nato negli anni del boom sicuramente ricorda la riprovazione dei nonni di fronte agli acquisti allegri di oggetti e vestiti nuovi quando le cose vecchie si potevano ancora usare.

L’economia circolare è proprio questo: fare in modo che tutto ciò che è prodotto possa avere infinite vite. Come ben spiegava il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un discorso del 2017 sui rischi del lavoro in un contesto digitale, “l’economia circolare è un modello produttivo che riduce gli sprechi e tutela l’ambiente e perciò può creare un circolo virtuoso di crescita ed essere opportunità di sviluppo”.

Anche grazie alla memoria lunga delle generazioni, specie in territori dove la tradizione è ancora ben conservata come la nostra regione, riuso, riciclo e raccolta differenziata funzionano bene.

Nell’incontro EcoForum organizzato da Legambiente, la classifica dei Comuni “ricicloni” non mancherà di rivelare piacevoli sorprese sulla capacità di ridurre drasticamente il peso dei rifiuti secchi non riciclabili.

La tecnologia al servizio dell’economia circolare

Sono proprio gli sviluppi tecnologici dell’epoca presente a rendere possibile e redditizio il riutilizzo dei cosiddetti “scarti”.

Man mano che l’economia circolare torna sulla scena, nascono e crescono modi di produzione che prevedono già, fin dall’inizio, il riutilizzo dei materiali impiegati.

Aumenta ogni giorno il numero di imprese impegnate nei nuovi metodi per ridurre al minimo residui non utilizzabili e per riutilizzare con successo gli scarti.

“Per il mondo delle imprese – si legge nel 2° rapporto AGI-Censis sull’econimia circolare – si tratta essenzialmente di trasformare lo ‘spreco’ in valore. Trasformare lo spreco in risorsa non solo ha senso dal punto di vista finanziario, ma permette di far affermare e sviluppare imprese ed economie in crescita senza far aumentare la necessità di risorse naturali sempre più limitate”.

Cosa racconterà EcoForum FVG

Nel corso di EcoForum, alcune imprese del Friuli Venezia Giulia spiegheranno come, in modi diversi, stanno riuscendo nell’obiettivo di trasformare gli scarti in valore.

Altre testimonianze verranno dal settore degli imballaggi, un ambito in cui ci sono ancora molte abitudini “sprecone” da cambiare.

Per concludere, sarà presentata la classifica dei territori più virtuosi nel ciclo dei rifiuti.

Link per saperne di più

LegambienteFVG

Legambiente Nazionale

Rapporto AGI-Censis
Storie di Economia Circolare

L’appuntamento

EcoForum FVG
Giovedì 6 dicembre ore 9.00
Auditorium della Regione
Largo San Giorgio 12
Pordenone

Ingresso libero

Print Friendly, PDF & Email

Condividi