Frana a Tramonti, bloccati turisti ed abitanti. Aperto sentiero nel bosco per passaggio a piedi

Pordenone – Una frana staccatasi il 1° gennaio lungo la strada comunale che dall’abitato di Chievolis conduce a quello di Selva, nel comune di Tramonti di Sopra (Pn) ha bloccato a monte un gruppo di turisti che stavano trascorrendo il Capodanno in montagna.

L’evento si è verificato di prima mattina e fortunatamente non ha coinvolto uomini e cose. A monte della frana si trovano attualmente una ventina di persone, tra residenti ed escursionisti.

Sul posto operano i tecnici della Edison, la società che gestisce i due impianti idroelettrici di Ca’ Selva e Ca’ Zul, che si occupa anche della transitabilità dell’arteria. Mobilitati anche i volontari della Protezione civile comunale.

Dopo un vertice in municipio a Tramonti di Sopra, con carabinieri, vigili del fuoco e Protezione civile regionale, si è svolto un sopralluogo per valutare come procedere con la rimozione dei detriti dalla sede stradale.

È stata convocata una ditta specializzata che dovrà spostare sassi e fango evitando che possano scendere nuovi massi dal versante che è collassato.

“Nelle prossime ore decideremo cosa fare – ha detto all’ANSA il sindaco Giacomo Urban – per la ventina di turisti rimasti oltre lo sbarramento: se, come temiamo, non ci saranno le condizioni di sicurezza per permettere il transito dei veicoli, disporremo l’evacuazione a piedi attraverso il bosco, dove è già stato pulito un sentiero. Nessuna delle persone isolate ha manifestato particolari esigenze, ma molti devono rientrare al lavoro”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi