Governo e campagna elettorale in Friuli Venezia Giulia: botta e risposta fra Di Maio e Fedriga

Udine – La campagna elettorale per le amministrative del 29 aprile in Friuli Venezia Giulia si interseca con il tema della complessa formazione del governo nazionale.

Luigi Di Maio, a Udine per lanciare il candidato a cinque stelle Alessandro Fraleoni Morgera, ha escluso che dalla nostra Regione possano venire indicazioni per risolvere il rebus del nuovo esecutivo.

“Il voto regionale – ha detto Di Maio in un’intervista al quotidiano locale “Il Piccolo” e pubblicata sul blog delle stelle – può avere un valore nazionale quando vanno al voto più regioni, di grandi dimensioni e quando il voto è temporalmente distante da un voto nazionale. Qui non c’è nessuno di questi 3 casi. E quindi i risultati elettorali del Friuli Venezia Giulia – come anche quelli del Molise – non possono avere una concreta influenza sulle vicende nazionali”.

Di Maio ha aggiunto che “Morgera inizierà a presentare i suoi assessori. Argomento che centrodestra e centrosinistra, sempre profondamente divisi al loro interno, ovviamente, non possono neanche sfiorare. Solo noi possiamo presentare ai cittadini nomi, storie e curricula di chi sarà chiamato a governare il Friuli Venezia Giulia”.

Da parte sua Massimiliano Fedriga, in un’intervista rilasciata all’ANSA regionale lunedì 16 aprile ha ulteriormente marcato le distanze con il M5S: “È assolutamente non praticabile un apparentamento con i 5 stelle”.

“Quando sento dire che bisogna utilizzare i soldi delle infrastrutture per dare il reddito di cittadinanza – ha spiegato durante il forum – vuol dire che non si è capito nulla, perché principalmente si parla di pedaggi, che non c’entrano nulla col reddito di cittadinanza”.

“In secondo luogo – ha aggiunto – significa che la concezione che hanno dei diritti per i cittadini è completamente diversa” dalla nostra, “perché noi vogliamo garantire la possibilità di lavorare invece di fare opere assistenzialistiche fini a loro stesse”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi