Istruttore di equitazione accusato di abusi sessuali, arrestato

Udine – Avrebbe abusato di almeno una di due minorenni, una ragazzina di 13 anni. È quanto emerso in sede di incidente probatorio davanti al Gup di Udine, in una vicenda che ha coinvolto un istruttore di equitazione di 50 anni di un maneggio in Friuli e due ragazzine. Lo riporta il quotidiano “Il Piccolo”.

Per l’accusa gli abusi configurano la violenza sessuale continuata e aggravata. I fatti risalgono a più di un anno fa e sarebbero stati denunciati dalla madre della più giovane. Quest’ ultima ha ammesso di aver avuto rapporti con l’istruttore mentre quest’ultimo ha negato. L’altra giovane, oggi maggiorenne ma all’epoca dei fatti diciassettenne, avrebbe detto di essere rimasta incinta e di aver interrotto la gravidanza.

Il pm Letizia Puppa della Procura di Udine aveva chiesto una misura cautelare nei confronti dell’uomo che il gip, Matteo Carlisi, ha accolto. L’uomo è agli arresti domiciliari. La misura è stata confermata nonostante l’istanza di revoca presentata dai difensori.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi