La Barcolana entra nel vivo: molti gli appuntamenti sociali e culturali. Sospesi i fuochi d’artificio finali. Le foto

Trieste – Un’edizione della Barcolana, questa numero 51, nel segno della sobrietà per il lutto cittadino, dopo la tragica uccisione dei due giovani poliziotti nella Questura di Trieste.

I fuochi artificiali che tradizionalmente segnavano il “clou” dei festeggiamenti sono stati sospesi.

Proseguono intanto a pieno ritmo le iniziative in terra e mare in ambito sportivo, culturale, sociale e celebrativo.

Dal 10 ottobre sarà presente in porto la nave scuola della Marina “Amerigo Vespucci”, che sarà aperta alle visite del pubblico con i seguenti orari:

  • Giovedì 10 Ottobre: dalle ore 17.30 alle ore 20.30;
  • Venerdì 11 Ottobre: dalle ore 14.00 alle ore 18.00;
  • Sabato 12 Ottobre: dalle ore 14.00 alle ore 18.00;
  • Domenica 13 Ottobre: dalle ore 09.30 alle ore 13.00.

Dal punto di vista sportivo, da segnalare l’arrivo in Barcolana di Vicky Song, la prima velista cinese nell’evento, impegnata nei prossimi giorni sia a promuovere la vela cinese in Europa sia a promuovere in Cina la Barcolana e con essa Trieste.

Vicky Song (nella foto di www.barcolana.it) sarà protagonista venerdì 11 ottobre, assieme a Dee Caffari, della prima edizione del Generali Sea Talk. La vela come metafora del rapporto tra uomo e ambiente e come spazio ideale per l’integrazione di culture e generi diversi saranno infatti i temi alla base di “Generali Sea Talk”, il dialogo che coinvolge due celebri veliste, Dee Caffari e Vicky Song.

Caffari e Song porteranno le loro personali testimonianze per sostenere le diversità come elemento fondamentale per la formazione di una società sempre più aperta e inclusiva e affronteranno il tema della salvaguardia dell’ecosistema marino.

L’incontro sarà ospitato nei rinnovati spazi di Palazzo Berlam, storica sede di Generali sul fronte mare di Trieste e luogo iconico per la comunità, riportato a nuova vita grazie al progetto di ristrutturazione di Generali affidato all’architetto di fama internazionale Mario Bellini.

Intanto in Golfo si preparano anche i velisti sloveni, che sabato parteciperanno al Go To Barcolana by Kempinski & MK Group: l’evento – una grande festa e una regata assieme, organizzati con il supporto dei circoli velici sloveni in Italia, che animerà prima la Baia di Portorose, quindi il Golfo di Trieste.

“È una tradizione che si rinnova e un evento che cresce di anno in anno – ha dichiarato il presidente della Svbg Mitja Gialuz – un bellissimo ponte che unisce le due sponde del Golfo, un evento d’amicizia e sport: vi aspettiamo a Trieste”.

Il martedì prima della Barcolana, come da tradizione, è stato dedicato alla Barcolana per il sociale, una serie di iniziative a terra e in mare che coinvolgono numerose realtà del terzo settore in una serie di regate e di appuntamenti ormai entrati nel cuore dell’evento, che hanno quale obiettivo ultimo la sensibilizzazione e l’integrazione.

In mare si sono svolte le regate curate dalla “Polisportiva Fuori c’entro” lo storico “Trofeo Fuorivento” e le prove a bordo degli Arpege. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 17 con base logistica Società Triestina della Vela, le premiazioni delle regate, il concerto della Calicanto Band e l’associazione tra equipaggi e Onlus in vista della regata notturna di sabato 12 ottobre: come ogni anno, infatti, gli UFO che gareggiano nella Barcolana by Night regatano in nome di una Onlus che hanno il compito di promuovere e portare al traguardo.

La fotogallery che segue è a cura di Stefano Savini:

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi