La Pesistica Pordenone è il primo club d’Italia dopo i gruppi sportivi militari

Pordenone – Ennesima pioggia di metalli preziosi su Pordenone agli ultimi Campionati Italiani Assoluti di Sollevamento Pesi. Tre ori, un argento, un bronzo individuali. Un argento ed un bronzo a squadre.
La Pesistica Pordenone (nella foto) si riconferma primo club d’Italia, visto che i gruppi sportivi militari, formati interamente da professionisti, corrono per conto loro. La società di via Rosselli, che aveva qualificato ben otto atleti, è arrivata seconda nella classifica a squadre femminile alle spalle del solo Gs Esercito e terza tra i maschi dietro Esercito e Fiamme Oro.
Cristiano Ficco, 16 anni, di San Giorgio della Richinvelda, da qualche mese anch’egli membro del Gs Esercito, ha bissato il titolo dell’anno scorso nella categoria -85 kg. Oro a parte, ha vinto con uno scarto di 31 chili nel totale dal secondo (l’atleta di casa Angelo Jabez Carmisciano), mettendo a segno un 186 kg di slancio (nuovo record Under 17) con estrema facilità e pulizia tecnica. Emozionante la vittoria di Hermina Samoila, che ha portato a termine una gara perfetta, nella categoria +75 kg, andando a conquistare il suo primo titolo Italiano Assoluto. Anche Hermina viene da San Giorgio della Richinvelda, dalla piccola palestra dell’High Quality Power, guidata dal tecnico Vincenzo Ficco, papà di Cristiano.
C’è stato poi l’ennesimo titolo di Mirko Zanni, classe 1997, nella categoria -69 kg. Per lui tre ori, strappo, slancio e totale, con 140, 166 e 306 kg. L’azzurro di Cordenons, pur facendo parte del Gs Esercito, continua ad allenarsi nella palestra della Pesistica Pordenone con i tecnici Luigi Grando e Dino Marcuz. La società naoniana ha portato a casa un argento con Crystal Pittman, classe 1991 nella -75 kg (83, 97, 180) ed un bronzo con Mauro Gasparotto, classe 1993, nella categoria -105 (138, 170, 308), oltre ad un sacco di piazzamenti a ridosso del podio. Quarto posto per Michele Zanette nei 62 kg e sesto per Stefano Cordenons nella stessa categoria, nonché quinto posto per Mattia Cervesato tra i -77 kg. Tra le donne ottima quarta, sebbene reduce da un infortunio al gomito, Martina Bomben nei -48 kg (con un argento nella prova di slancio) ed identico piazzamento anche per Abigail Obodai nella 53 kg e per Deborah Muhigirwa nella 63 kg.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi