Per chi se le fosse perse: due puntate di Voyager su temi triestini con gli speleologi dell’Adriatica

Trieste – Roberto Giacobbo, celebre conduttore della seguitissima trasmissione televisiva RAI “Voyager”, è approdato a Trieste lo scorso luglio 2017 per registrare alcuni servizi sui “misteri” di Trieste e dintorni: il castello di Miramare, il Timavo, l’acquedotto Teresiano, la grotta Gigante.

I primi tre temi sono andati in onda nella puntata di “Summer Voyager” di lunedì 14 agosto; la grotta Gigante in quella del 31 luglio.

Si tratta della trentunesima edizione di Voyager, che in questa nuova serie estiva racconta al grande pubblico aspetti poco noti del patrimonio artistico, storico e naturale, di alcune “città straordinarie” del nostro Paese.

Giacobbo, durante il suo soggiorno triestino, è stato notato da turisti e cittadini, che non hanno perso l’occasione per il classico “selfie”.

Per la realizzazione dei servizi sulla speleologia locale, Roberto Giacobbo si è avvalso della consulenza di alcuni esperti della Società Adriatica di Speleologia di Trieste: si tratta di Marco Restaino, Paolo Guglia e Cristian Duro, rispettivamente il primo a sinistra ed il terzo e quarto nella foto, tratta dal profilo Facebook della Società Adriatica.

Non roviniamo la sorpresa ai lettori che si sono persi le due puntate, ma rimandiamo direttamente al sito della RAI per vedere – o rivedere – alcuni aspetti inediti e non della nostra città capoluogo.

Qui i link:

http://www.raiplay.it/video/2017/08/Voyager-Ai-confini-della-conoscenza-c721ee96-6ea5-4a10-9177-636bf31f0d70.html

http://www.raiplay.it/video/2017/07/Voyager-Ai-confini-della-conoscenza-341f6284-a314-425a-8cc6-1bbc508ba94f.html

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi