Rally. Da Dorgali alle Valli della Carnia, poi dieci prove speciali da brivido

AMPEZZO – Dieci prove speciali ed un trasferimento che è una piccola odissea: dalle spiagge di Dorgali, uno degli angoli più belli della Sardegna Orientale, alle altrettanto suggestive Valli della Carnia, per partecipare all’omonimo Rally. Fabio Piras, pilota, e Salvatore Fancello, navigatore, si metteranno in marcia domani, mercoledì 4 luglio, per essere ai nastri di partenza della gara, giunta alla quinta edizione, sabato 7 luglio, alle 18, ad Ampezzo. I due rallysti nuoresi, appartengono ad una scuderia friulana, la MRC Sport di Brugnera, che ormai da qualche anno ha aperto una sorta di “filiale” nell’isola dei quattro Mori, nata in virtù di una serie di legami di amicizia che uniscono da tempo i piloti sardi con quelli, per l’appunto, friulani. Piras e Fancello hanno risposto agli inviti di Giacomo De Luca, presidente e deus ex machina del club del Livenza, che si è prodotto nei mesi scorsi in una certosina opera di convincimento, andata finalmente a buon fine. Domani sera imbarcheranno la loro Peugeot 106 Racing Star, già assettata da gara, sul ferry boat ad Olbia e, una volta sbarcati a Livorno, si metteranno in strada verso Nord Est con una vettura da strada ed il bolide al traino, collocato sul carrello. Sabato e domenica parteciperanno al “Valli della Carnia”, 95,10 chilometri di asfalto tra salite, discese, tornanti e valichi, per poi riprendere la strada di casa il lunedì, non prima, ne siamo sicuri, di aver potuto apprezzare, oltre che la qualità tecnica dei percorsi e dell’organizzazione, anche la proverbiale ospitalità friulana

Print Friendly, PDF & Email

Condividi