Rapinatore seriale moldavo arrestato in Romania. Aveva messo a segno furti in Friuli

Udine – Un rapinatore seriale di cittadinanza moldava, Grigore Ivanov, è stato arrestato sabato 24 giugno dalla Polizia di Stato udinese in collaborazione con la Polizia di Frontiera di Roma Fiumicino.

L’arresto è avvenuto in esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso nel novembre 2016 dalla Procura della Repubblica di Udine.

L’uomo era stato condannato a 4 anni di reclusione a seguito delle indagini su numerose rapine ai danni di civili abitazioni e attività commerciali messe a segno dal ricercato, aiutato da altri complici anch’essi di nazionalità moldava, nei giorni 22 e 23 marzo 2011, nei comuni di Pocenia e Latisana.

A seguito del provvedimento di condanna, le indagini della Polizia italiana e dell’Interpol, hanno permesso di rintracciare il condannato in Romania, dove veniva fermato in esito al mandato di Arresto Internazionale predisposto dalla Procura di Udine.

Ivanov risulta inoltre indagato per reati simili anche in altre Procure italiane. Durante la sua permanenza in Italia, in stato di clandestinità, aveva assunto identità diverse. La sua precisa identificazione è avvenuta solo grazie alla comparazione delle impronte digitali, trasmesse alle Autorità competenti Moldave e Rumene, che successivamente hanno rintracciato il condannato in Romania.

L’uomo è stato associato presso la Casa Circondariale di Roma, Rebbibia.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi