Violenti temporali e bufere di vento in Friuli. Albero su un’auto a Gorizia, tromba d’aria a Cividale

Palmanova – Violenti temporali con bufere di vento si sono verificati domenica 25 giugno in varie zone del Friuli.

Il maltempo ha causato danni in una sessantina di Comuni, dove ha provocato cadute di rami e alberi, scoperchiato abitazioni. Circa duemila utenti di Tolmezzo e dintorni sono rimasti senza energia elettrica.

Gravi disagi a causa del maltempo si sono verificati nei collegamenti ferroviari in Friuli Venezia Giulia dove alcuni fulmini hanno colpito le linee elettriche ferroviarie causando danni soprattutto nei pressi della stazione di Codroipo (Ud), fra Sacile (Pn) e Conegliano Veneto (Tv), e in vari punti della linea Venezia-Trieste.

A Codroipo un fulmine ha danneggiato i sistemi di gestione del traffico per cui il Frecciarossa Udine-Milano è stato deviato per Gorizia, l’Eurocity Vienna-Tarvisio-Venezia ha viaggiato con 170 minuti di ritardo e 16 treni regionali hanno viaggiato con ritardi che hanno raggiunto le due ore.

Per ridurre i disagi Trenitalia ha istituito corse sostitutive di autobus fra Casarsa della Delizia (Pn) e Udine.

I danni fra Sacile e Conegliano hanno causato rallentamenti a nove treni regionali che hanno accumulato ritardi fino a 80 minuti. Ritardi fino a 30 minuti, infine, per un Frecciarossa e cinque regionali sulla Venezia-Trieste.

Cadute di alberi sono segnalate a Udine, Gonars, Nimis e Precenicco, sempre in provincia di Udine.

Per la riparazione dei danni, tuttora in corso, sono stati mobilitati oltre 250 volontari della Protezione civile regionale, 150 tecnici dell’Enel (oltre a una quarantina di persone di ditte private) e decine di tecnici delle Ferrovie dello Stato, oltre a Vigili del fuoco, Carabinieri e Guardie Forestali.

Le aree più colpite sono state quella di Gorizia e il Cividalese. Gorizia, dove oggi si vota per il ballottaggio per l’elezione del nuovo sindaco, è stata investita in mattinata da un vento improvviso e violento che ha sradicato un albero, caduto su un’auto in sosta, senza causare feriti.

A Cividale del Friuli (Ud), una tromba d’aria ha completamente scoperchiato un circo; in una piscina il vento ha divelto la vetrata, sfiorando un uomo che stava nuotando nella vasca, per fortuna senza ferirlo.

Decine le richieste di intervento giunte ai Vigili del fuoco di Udine, Gorizia e Pordenone.

Ora il cielo è tornato sereno ed il vento spira dai quadranti del Nord. Le temperature sono scese di circa 6-8 gradi rispetto a quelle registrate nella giornata di sabato 24.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi