Raptus improvviso, giovane ospite del Centro salute mentale aggredisce un altro paziente

Cividale del Friuli (Ud) – Un raptus improvviso accusato da un giovane ospite del Centro di salute mentale di Cividale del Friuli (Ud) è stato la causa scatenante di una violenta aggressione ai danni di un altro utente.

Il fatto è accaduto attorno alle 20 del 1° maggio all’interno della struttura assistenziale.

L’aggressore, un giovane di 20 anni ricoverato presso il Csm con problemi legati alle dipendenze, si è avventato su un paziente di 66 anni colpendolo con calci e pugni alla testa, provocandogli gravi ferite.

Sono subito intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Cividale, che hanno arrestato il ragazzo per l’ipotesi di reato di lesioni personali aggravate.

La vittima è ricoverata in gravissime condizioni in terapia intensiva all’ospedale di Udine. Ferite anche tre operatrici sanitarie della struttura che sono intervenute immediatamente per cercare di fermare la furia del giovane.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi