Rubano vestiti di marca per 60mila euro ma la Polizia li intercetta. Recuperata la refurtiva

Pordenone – La Polizia pordenonese ha sventato un grosso furto in un negozio del centro, recuperando tutta la refurtiva.

Alle tre di notte di lunedì 27 gennaio un equipaggio della Digos della Questura, nel suo consueto giro di controllo, ha notato in Borgo Sant’Antonio due individui che trasportavano dei grossi sacchi. Alla vista degli agenti i due sono fuggiti precipitosamente riuscendo a far perdere le proprie tracce.

Venivano, quindi, diramate le note di ricerca ed iniziava una perlustrazione ad ampio raggio per rintracciare i fuggitivi, verosimilmente resisi responsabili di qualche attività illecita.

Poco dopo infatti i poliziotti hanno ritrovato, proprio in borgo Sant’Antonio, 10 grossi sacchi  di plastica contenenti capi di abbigliamento “Blauer & Napapijri” ragione per cui gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico – Squadra Volante, si sono recati in corso Vittorio Emanuele presso il negozio “Blauer & Napapijiri”, gestito dai fratelli Rossetti.

Sul posto gli agenti hanno constatato un recente scasso della porta d’ingresso, effettuato con un trapano e delle cesoie. Tutti gli scaffali risultavano svuotati.

All’interno del negozio c’erano, in ulteriori 20 sacchi di plastica, tutti gli altri capi di abbigliamento, pronti per essere trasportati a loro volta in borgo San Antonio per essere successivamente portati via dai ladri.

La merce recuperata ammonta ad un valore complessivo di circa 60 mila euro ed è già stata restituita ai legittimi proprietari.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del Gabinetto Provinciale della Polizia Scientifica per gli specifici rilievi e la Squadra Mobile della Questura di Pordenone ha prontamente avviato le indagini per rintracciare i responsabili del furto.

I fratelli Rossetti nella stessa mattinata di lunedì si sono recati in Questura per formalizzare la denuncia di quanto accaduto ed hanno incontrato il Questore della Provincia di Pordenone dr. Marco Odorisio per esprimere il loro ringraziamento ed il plauso per il tempestivo ed immediato intervento delle pattuglie della Polizia di Stato che hanno sventato il furto e recuperato l’intera refurtiva.

È il secondo furto che l’esercizio commerciale subisce con la stessa modalità, infatti, il 2 ottobre del 2018 tre cittadini romeni furono sottoposti a fermo di indiziati di delitto dagli agenti della Questura di Pordenone per il furto di capi di abbigliamento sempre nel negozio  “Blauer & Napapijri” con un bottino di 50 mila euro.

Anche in quella circostanza l’intera refurtiva era stata recuperata dalla Polizia di Stato e restituita ai proprietari.

Il Questore della Provincia di Pordenone dr. Marco Odorisio ha sottolineato “la fulminea e totalizzante risposta in termini di sicurezza e contestualizzazione dell’evento confermando l’efficienza e l’efficacia  dei dispositivi di vigilanza e controllo del territorio, indice di una concreta e reale sicurezza. Ancora una volta il territorio ha parlato e prontamente ha avuto risposta”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi