Rugby, serie A. Una giovanissima Udine Fvg esordisce in casa con la classica sfida alla Tarvisium Treviso

Udine – Ci siamo! Parte domenica 20 ottobre (ore 15.30) con la classicissima Udine Fvg – Tarvisium Treviso allo stadio “Otello Gerli” di via Del Maglio il campionato di rugby di serie A, il 16esimo consecutivo per il club friulano. La formazione bianconera è inserita in quello che è con tutta probabilità il girone più competitivo dei tre che formano la serie A 2019-’20, nel quale sono scese anche le due società retrocesse l’anno scorso dal Top 12, Valsugana Padova e Verona. Sarà quindi una stagione difficilissima quella che attende il team friulano, che però può contare su una rosa di giocatori ormai collaudata nel telaio portante, nella quale sono stati innestati alcuni giovani e talentuosi prospetti, provenienti dal vivaio, un nuovo straniero, il numero 8 sudafricano Jordan Mills, di grande spessore (oltre, ovviamente, al riconfermatissimo neozelandese Robert Flynn, nella foto), ed un nuovo allenatore, Riccardo Robuschi, di grandi competenze e con il giusto temperamento per far rendere al meglio una squadra con queste caratteristiche. “Abbiamo in rosa tanta gioventù – spiega lo stesso Robuschi – domenica ci saranno almeno cinque esordi in serie A e diversi diciottenni nel gruppo dei 23 convocati. Tarvisium è la solita squadra che conosciamo bene. Molto aggressiva, molto presente sui punti d’incontro. Sono assolutamente battibili, a patto che ognuno di noi dia il cento per cento”. Riguardo agli obbiettivi stagionali Robuschi si esprime così: “Essendo molto giovani abbiamo grandissimi margini di miglioramento. Però servono lavoro duro, serietà, costanza e dedizione, capacità di adattamento per tutti i mesi che abbiamo davanti. Possiamo uscire alla distanza. Il primo obbiettivo sarà giocoforza aumentare la profondità della rosa”.
La carenza maggiore della formazione bianconera al momento sembra essere proprio questa: con la formazione titolare in campo Udine non teme nessuno, ma la coperta è corta e va allungata facendo maturare i tanti giovani di talento inseriti negli ultimi mesi.
La lista dei giocatori di prima fascia attualmente indisponibili per infortunio è lunghissima. Tra gli altri mancheranno in questa prima giornata il capitano Marco Properzi Curti ( per il quale però sembra essere stata scongiurata l’ipotesi dell’operazione ai legamenti del ginocchio), Morandini, Scalettaris, Dri, Zorzetto, Ciprian. Nel frattempo il pre campionato è stato più che lusinghiero e ha dato segnali incoraggianti (soprattutto nell’ultima amichevole con la “cadetta” del Mogliano): la squadra sembra aver già assimilato il piano di gioco proposto dal neo coach. Da domenica si comincia a fare sul serio.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi