Il Sacrario di Redipuglia usato da Simone Di Stefano di CasaPound per uno spot elettorale

Gorizia – Il Sacrario di Redipuglia (Go) è stato usato dal movimento CasaPound per la propria campagna elettorale nazionale.

Giovedì 22 febbraio sul profilo Facebook del movimento di estrema destra è stato postato uno spot in cui il candidato premier, Simone Di Stefano, cammina sul monumento, dove sono custodite le spoglie di circa 100 mila soldati caduti nella prima Guerra mondiale.

Mentre Di Stefano sale lungo i gradini e le tombe del Sacrario, una voce racconta che “nei momenti difficili, noi italiani abbiamo saputo unirci e combattere per difendere i nostri confini e quanto fatto dalle generazioni precedenti”.

Quando arriva in cima al monumento, la voce conclude: “Oggi l’Italia è in pericolo, tocca a te difenderla”.

Il vicepresidente uscente e candidato alla presidenza della Regione Friuli Venezia Giulia Sergio Bolzonello ha così dichiarato: “Il sacrario di Redipuglia è un luogo sacro e pertanto non si può pensare di utilizzarlo per realizzare uno spot elettorale”.

“Il sacrario – prosegue Bolzonello – rappresenta un luogo importante di riflessione e memoria, un monumento ai caduti di una guerra terribile e proprio per questo mai mi sarei permesso di utilizzare un cimitero di guerra per la propaganda elettorale”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi