Presentata al pubblico la nuova Fondazione Burlo Garofolo a sostegno dell’Ospedale pediatrico

Trieste – È stata presentata al pubblico il 22 febbraio la Fondazione Burlo Garofolo, a supporto dell’Ospedale pediatrico cittadino, punto di riferimento non solo per la Regione ma anche a livello nazionale ed internazionale.

Come ha spiegato il direttore generale dell’Istituto di ricovero e cura di carattere scientifico (Irccs) materno infantile Burlo Garofolo, Gianluigi Scannapieco, la Fondazione era un obiettivo che l’Ospedale traguardava da tempo e che “adesso finalmente è stato conseguito”.

Ricordando come quello della Fondazione di supporto sia un sistema applicato già in altre importanti realtà di cura e di ricerca italiane, Scannapieco ha insistito sulle potenzialità di questo strumento “capace di conferire un valore aggiunto in termini di alleanze e di reti con il territorio, anche in virtù del fatto che il Burlo rappresenta un elemento identitario della città e della regione”.

Tra gli scopi della Fondazione, è stato sottolineato dal suo primo presidente, Salvatore Alberico, già direttore della struttura patologica ostetrica dell’ospedale, oltre a quello di rendere maggiormente visibile l’istituto a livello nazionale e internazionale, c’è la raccolta di fondi, attraverso il dialogo con il mondo delle imprese e con tutti gli ambiti della realtà cittadina e regionale.

Si parte con un assegno di oltre 48mila euro, consegnato simbolicamente dai rappresentanti della Despar e della Barcolana, frutto in parte di quanto incassato in occasione del concerto del cantautore Francesco Gabbani, tenuto lo scorso ottobre nell’ambito delle manifestazioni legate alla regata.

Nel corso della presentazione sono stati anche rimarcati gli ultimi brillanti risultati scientifici dell’istituto che, come è stato indicato dal direttore scientifico Fabio Barbone, si occupa anche della salute della donna.

In particolare il Burlo è risultato essere l’Irccs più citato a livello nazionale nelle pubblicazioni scientifiche per il valore dei risultati dell’attività di ricerca in ambito pediatrico. Una dinamica virtuosa che ha generato anche un significativo riconoscimento da parte del Ministero, con un aumento del 10 per cento dei finanziamenti.

Per quanto riguarda infine la governance della Fondazione, la composizione del Consiglio di amministrazione, oltre al presidente Alberico, vede la presenza dell’imprenditore Enrico Samer, del sovrintendente del teatro Verdi, Stefano Pace, della presidente di Confindustria Udine, Anna Mareschi Danieli, delle docenti universitarie Serena Zacchigna e Chiara Mio, presidentessa di FriulAdria Crédit Agricole, dell’ex direttore amministrativo del Burlo, Ada Murkovic, dell’ex responsabile di odontostomatologia del Burlo, Gabriella Clarich, e della giornalista Tatjana Familio in rappresentanza dei genitori.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi