Studenti delle medie in cucina per il progetto educativo “Imparare Mangiando” di FoodEtica

Sacile (Pn) – L’associazione di promozione sociale FoodEtica presieduta da Gianna Buongiorno organizza “Imparare Mangiando”, un progetto sostenuto da fondi europei e diretto a giovani studenti della scuola media Balliana Nievo di Sacile.

Il fine è educare ed avvicinare gli allievi alla conoscenza del legame tra abitudini alimentari e territorio, analizzando i principali cibi che sono la base della alimentazione in molte culture.

A supporto dei ragazzi saranno presenti produttori locali, sette cuochi professionisti, e una nutrizionista, la cui presenza sarà divisa nel corso di tutte le lezioni.

Il corso inizia mercoledì 22 maggio e si snoda in 12 appuntamenti, teorici e pratici. Le lezioni avranno una durata complessiva di 30 ore e si svolgeranno in orario pomeridiano, dalle 15 alle 17 o dalle 15 alle 18, in base alle attività previste dal relatore o dal cuoco. 5 lezioni saranno tenute da produttori locali e saranno dedicate a presentazioni e approfondimenti sui prodotti e sulla loro storia.

Le 7 lezioni rimanenti saranno dedicate alle attività in cucina, durante le quali i ragazzi si cimenteranno nella trasformazione della materia prima in piatti con il supporto dei cuochi e nella successiva degustazione.

L’obiettivo è quello di far mettere ai ragazzi “le mani in pasta”: useranno il mattarello per tirare l’impasto delle tagliatelle, realizzeranno il pane con farine di grani antichi, prepareranno la pizza, la polenta e anche il dessert.

Previsti due appuntamenti teorici tenuti dalla nutrizionista Sara Bortolozzo che darà risposte alle domande degli studenti, fornendo loro gli strumenti per riconoscere i cibi sani.
Pietro Aloisio, esperto di analisi sensoriale, farà un approfondimento su come i sensi possono essere utilizzati per assaporare e comprendere meglio un piatto.

I produttori locali che parteciperanno a questa iniziativa sono: l’Azienda Agricola San Gregorio di Aviano, Borgo delle Mele e il cuoco Alberto Bombardella. I cuochi presenti invece saranno: Paola Baldissera, Giovanni Polo, Federico Mariutti, Luca Bidinost e infine Mady Lena accompagnata dal produttore Gregorio Lenarduzzi.

Si tratta di un vero e proprio laboratorio interattivo mirato al coinvolgimento di una molteplicità di soggetti differenti, in cui produttori diffondono ed esaltano i sapori delle varie culture ai consumatori finali, ma non solo. È anche un laboratorio in cui vengono descritte e attraversate le fasi della vita del prodotto, dalla sua produzione alla sua preparazione in cucina, il tutto con un coinvolgimento diretto degli studenti. È infine un laboratorio che rappresenta un’occasione per sviluppare una propria cultura del cibo ed una educazione alimentare, considerata al giorno d’oggi come dovere morale.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi