A 19 mesi dal ritrovamento del corpo di Giulio Regeni iniziative istituzionali e religiose

Fiumicello (Ud) – Domenica 3 settembre saranno passati 19 mesi dal ritrovamento del corpo di Giulio Regeni. Lunedi 4 settembre Le Commissioni Esteri di Camera e Senato saranno convocate alle ore 14.00 per lo svolgimento di un’ informativa del Governo sui rapporti tra l’Italia e l’Egitto.

Si tratterà di un confronto tra le forze politiche sull’evoluzione delle relazioni tra i due Paesi dall’assassinio di Giulio Regeni fino alla decisione relativa all’invio al Cairo dell’ambasciatore Giampaolo Cantini, con particolare riferimento alla situazione nel Mediterraneo.

Lo riferiscono, in una nota congiunta, i presidenti delle Commissioni Affari esteri di Senato e Camera, Pier Ferdinando Casini e Fabrizio Cicchitto.

Intanto un’iniziativa è stata lanciata, ed ha ricevuto già molte adesioni, affinché in ogni chiesa, domenica 3, il giovane ricercatore sia ricordato in una preghiera nei diversi itinerari e differenti espressioni delle fedi religiose.

“Una preghiera – è detto nell’appello – che nutra la consapevolezza e l’impegno di tutti i cittadini e delle persone impegnate in politica perché si possa finalmente svelare la verità: conoscere tutti gli autori e i complici del tradimento, del sequestro, delle torture e dell’uccisione di Giulio e sapere perché, come è stato possibile e come sia possibile che quattro persone al giorno in Egitto subiscano la stessa orribile sorte”.

“Si invitano, dunque, tutte le persone che lo desiderano, a cominciare dai parroci e dai responsabili di comunità di altre fedi religiose a sottoscrivere in brevissimo tempo questo appello che si cercherà di far giungere per domenica anche a papa Francesco”.

Hanno già sottoscritto l’appello, tra gli altri, don Luigi Fontanot, parroco di Fiumicello, don Luigi Ciotti e padre Alex Zanotelli.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi