36° Convegno del Gruppo Nazionale per la Geofisica della Terra Solida a Trieste

Trieste – Il Convegno Nazionale del GNGTS – Gruppo Nazionale di Geofisica della Terra Solida, il principale appuntamento annuale in Italia per la ricerca geofisica, si terrà alla Stazione Marittima di Trieste (Molo dei Bersaglieri, 3) da oggi martedì 14 a giovedì 16 novembre 2017, promosso dall’Istituto nazionale di oceanografia e geofisica sperimentale – OGS.

Per tre giorni, oltre 300 tra geofisici, sismologi, vulcanologi, geochimici e ingegneri, provenienti da tutt’Italia, si aggiorneranno su Geodinamica, Caratterizzazione Sismica del Territorio, Geofisica Applicata, in tre sessioni parallele. In particolare i partecipanti si confronteranno su come indagare gli enigmi proposti dai terremoti superficiali e profondi, sulla dinamica delle placche terrestri, l’andamento dei movimenti della crosta, e i più recenti studi sui precursori sismici, i fenomeni di liquefazione del suolo e i vulcani.

“Evento nell’evento”, la sessione speciale dedicata ad approfondire i più recenti terremoti del Messico, che si terrà domani, martedì 14 dalle ore 18.30. La sessione farà il punto sulle sequenze sismiche di settembre 2017 avvenute a 32 anni dal drammatico episodio del 1985, che devastò Città del Messico, approfondendo la sismicità regionale in Centro America, le sue cause e conseguenze. La sessione è promossa dal Progetto Regionale di “FormazioneApplicata agli Scenari di Rischio con la Sorveglianza e il Monitoraggio dei fenomeni Vulcanici, Sismici e Geoidrologici in Centro America” (RIESCA), finanziato dalla Cooperazione Italiana DGCS-MAECI/AICS e coordinato dalla Università di Palermo (UNIPA) con la collaborazione di OGS e CNR

“Il 36° Convegno del Gruppo Nazionale per la Geofisica della Terra Solida (GNGTS) è il più importante appuntamento nazionale per il confronto sulla Geofisica della terra Solida, disciplina che indaga le proprietà fisiche della componente solida della terra” ha dichiarato Dario Slejko, Direttore del GNGTS e ricercatore affiliato all’Istituto nazionale di oceanografia e geofisica sperimentale – OGS. “Il GNGTS ritorna quest’anno a Trieste, a un anno dalla scomparsa di Marco Mucciarelli, a lungo Direttore del CRS – Centro di Ricerche Sismologiche dell’OGS, cui abbiamo voluto dedicare l’anteprima Seismology: facts, fantasy and the just plain weird, in programma lunedì 13 novembre”.

“L’evoluzione della conoscenza sulla Geofisica della Terra Solida rappresenta uno strumento fondamentale per migliorare la mitigazione dell’impatto di eventi naturali quali, ad esempio, terremoti e frane. Per questo motivo OGS è orgoglioso di promuovere ogni anno un confronto multidisciplinare con la Comunità Scientifica” ha dichiarato Stefano Parolai, Direttore  del CRS – Centro di Ricerche Sismologiche dell’OGS

Print Friendly, PDF & Email

Condividi