Operazione Clean Water: recuperate 300 bottiglie di vetro ed altri rifiuti di fronte alle Rive di Trieste

Trieste – 300 bottiglie di vetro, 9 bottigliette di plastica, un centinaio tra lattine e bicchieri di vetro, due transenne, un palo, due biciclette, un monopattino, 21 telefoni cellulari (di cui 7 iPhone), 34 esche artificiali per seppie e calamari, una decina di sacchi neri in nylon, una tenda da negozio di 20 metri, una batteria d’automobile, una patente di guida – consegnata alle forze dell’ordine – e una bottiglia di vino rosso ancora tappata con la quale si è poi brindato al successo della manifestazione: questo il bilancio dell’annuale pulizia dei fondali antistanti il molo Audace svoltasi il 21 maggio nel corso della VI edizione di “Mare Nordest”.

La III edizione dell’Operazione “Clean Water”, coordinata da Adriano Toffoli e Robetto Lugnani, ha visto la partecipazione di 14 associazioni con 70 subacquei e 30 volontari a terra.

La pulizia dei fondali e la relativa azione di sensibilizzazione ambientale è stata condotta in collaborazione con lo staff dell’Area marina protetta di Miramare. All’iniziativa ecologica hanno collaborato alcuni alunni del liceo scientifico Oberdan di Trieste.

L’Area marina protetta di Miramare ha messo a disposizione il battello ecologico Spazzamari che ha fornito supporto operativo ai subacquei impegnati nelle operazioni di pulizia dei fondali davanti a Piazza Unità.

Gli operatori dell’Area protetta hanno coordinato gli studenti, chiamati ad analizzare i materiali rinvenuti, per classificarli e valutarne provenienza e impatto ecologico ed avviarli quindi alla raccolta differenziata dell’Acegas-Asp-Amga, che sostiene la manifestazione.

È seguita la dimostrazione in mare della Scuola Italiana Cani Salvataggio FVG, nel corso della quale sono state simulate diverse tipologie di intervento con l’impiego delle unità cinofile e l’ausilio di un gommone e una moto d’acqua.

L’edizione di quest’anno di Mare Nordest era dedicata ai “Mestieri e Misteri del mare”. Per tre giorni Trieste è stata la capitale europea della cultura del mare con un ricchissimo programma di eventi e incontri con le principali figure professionali che ruotano attorno all’elemento blu.

Oltre 600 studenti hanno partecipato all’evento. Molti i visitatori, attirati dagli stand di varie associazioni, dalle attività didattiche e laboratori, dalle due rappresentazioni teatrali e dalla mostra pittorica (le due novità del 2017), che si è aggiunta alla tradizionale esposizione delle opere partecipanti al Trofeo Internazionale di fotografia subacquea “Città di Trieste” – Memorial Moreno Genzo organizzato dal diving club TSD in collaborazione con il fotografo Emanuele Vitale.

Ulteriori notizie e immagini  sul sito www.marenordest.it e sulla pagina facebook dedicata Mare Nordest.

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi