Ferrovia Sacile Gemona, riecco i treni. Domenica l’inaugurazione: foto su #sacilegemonaintreno

Sacile (Pn) – L’attesa di rivedere un vero treno viaggiare sui binari della Pedemontana è terminata.

Giovedì 7 dicembre sono iniziate le corse prova per l’abilitazione della linea da Sacile a Maniago. La linea Sacile Gemona dal 9 agosto 2017 è inserita tra le Ferrovie turistiche di interesse nazionale (L. 128/2017).

Nella mattinata un carrello di RFI ha verificato l’idoneità della linea (prova impianto di segnalamento), mentre nel pomeriggio sono iniziate le corse prova con personale di macchina Trenitalia.

Tanti sono stati gli appassionati che attendevano il Minuetto passare, per immortalarlo con uno scatto storico. Tratto dal sito del Comitato pendolari, pubblichiamo lo scatto di Luca Seria.

Sabato mattina (Sacile p. 9.30-Maniago a. 10.15 // Maniago p. 10.30-Sacile a. 11.15 // Sacile p. 11.30-Maniago a. 12.15 // Maniago p. 12.30-Sacile a. 13.15), continueranno le corse prova che termineranno domenica (Sacile p. 14.30-Maniago a. 15.15 // Maniago p. 15.30-Sacile a. 16.15).

In questi giorni e specialmente domenica, saranno in tanti che non perderanno l’occasione per fotografare o riprendere il treno viaggiare nuovamente in Pedemontana.

A tal fine il Comitato Pendolari Alto Friuli ha lanciato l’hashtag #sacilegemonaintreno, invitando a postare le foto e i video sul Gruppo Facebook “La ferrovia Pedemontana SACILE-PINZANO AL TAGLIAMENTO-GEMONA DEL FRIULI

«Una battaglia lunga 5 anni – si legge sul sito del Comitato – vinta grazie alla determinazione e alla caparbietà del Territorio ma soprattutto della Gente, dal Comitato Pendolari Alto Friuli e dalle Associazioni della Società Civile che hanno chiesto a gran voce il ritorno del treno, trascinando la politica a eseguire una volontà popolare».

«La Gemona-Sacile sarà la prima ferrovia d’Italia ad essere utilizzata sia per il trasporto passeggeri che per quello turistico, il quale verrà avviato la prossima primavera grazie al progetto nazionale di Fondazione FS “Binari senza tempo”».

«Il ritorno del treno è un risultato storico per la Pedemontana che non riconquista solo un servizio pubblico, ma alla quale viene offerta una grande occasione di sviluppo economico dall’opportunità del treno turistico».

Puntualizzano però i pendolari: «Domenica si festeggerà con il viaggio della vaporiera Gr 740.293 la seconda vita della Pedemontana, la quale però dovrà fare i conti con molte criticità: le stazioni sono ancora da sistemare, gli orari non sembrano all’altezza delle esigenze degli utenti, in particolare degli studenti, senza contare che manca ancora un vero progetto di territorio in grado di sfruttare il servizio turistico».

Print Friendly, PDF & Email

Condividi