Fiera di Pordenone polso dell’economia regionale. Ne parla il presidente Pujatti

Pordenone – “Il 2018 si prefigura come un anno ricco di buone novità e anche di buoni risultati economici, che già vediamo per le prenotazioni che i nostri espositori ci hanno già richiesto per le manifestazioni dei mesi a venire”.

Così il presidente di Pordenonefiere, Renato Pujatti, al consueto brindisi natalizio con la stampa, le categorie economiche e le istituzioni.

Pujatti ha tracciato alcune interessanti prospettive per il 2018, con un occhio ai buoni risultati 2017 e la convinzione che la Fiera continuerà a svolgere un ruolo importante per l’economia del Friuli Venezia Giulia e non solo.

Tra le rassegne di speciale rilievo Pujatti segnala Samuplast, dedicata al legno, alla plastica e al metallo, a febbraio, e a novembre la seconda edizione di Rive, la bella novità 2017 dedicata alle aziende che lavorano nella filiera del vino.

Pordenone Fiere si pone come riferimento per l’intero territorio regionale e del vicino Veneto.

“Quest’anno – annuncia il presidente – oltre al bilancio tradizionale, come accade per ogni società per azioni, predisporremo anche un bilancio per far conoscere tutto ciò che Pordenone Fiere dà al territorio”.

La tanto attesa ripresa economica si sta manifestando? “Abbiamo avuto tempi passati molto bui, molte aziende si sono eclissate, aziende storiche, ma anche alcune nate all’ultimo momento… Oggi, per fortuna, abbiamo una ripresa che, in alcuni campi, si configura già a due cifre e tutta la nostra zona sta riprendendo il normale ritmo economico. Confidiamo in questo per creare occupazione e ricchezza così com’era un tempo”.

Ascolta l’intervista a cura di Maurizio Pertegato:

Print Friendly, PDF & Email

Condividi