Fincantieri – STX, c’è un accordo. A Fincantieri il 50% più 1% in prestito da Francia

Fincantieri avrà la maggioranza dei cantieri navali Stx di Saint Nazaire: secondo i termini dell’accordo rivelati da Le Monde a poche ore dal vertice franco-italiano di Lione, il gruppo di Trieste otterrà il 50% di Stx France a cui si aggiunge un 1% che lo Stato francese presterà a Fincantieri in un periodo di 12 anni. In Borsa il titolo guadagna oltre il 2%.

Monfalcone (Go) – Fincantieri avrà la maggioranza dei cantieri navali Stx di Saint Nazaire: secondo i termini dell’accordo rivelati da Le Monde a poche ore dal vertice franco-italiano di Lione, il gruppo di Trieste otterrà il 50% di Stx France a cui si aggiunge un 1% che lo Stato francese presterà a Fincantieri in un periodo di 12 anni. In Borsa il titolo guadagna oltre il 2%.

Giovedì 28 settembre, al vertice intergovernativo di Lione, il presidente francese Emmanuel Macron e il premier Paolo Gentiloni firmeranno, confermando l’ottimismo della vigilia, l’accordo sui cantieri Stx di Saint Nazaire, prima tappa di un’alleanza che sarà subito civile e insieme getta le basi di una partnership nel settore della difesa navale tra Naval Group e Fincantieri.

Nelle intenzioni dei due presidenti, il ritrovato asse tra i due paesi deve guardare oltre i dossier bilaterali e gettare le basi per una ricostruzione dell’Ue, che, come dimostra anche il voto tedesco, non è mai stata così a rischio.

Proprio per sgombrare il campo da ogni motivo di dissidio tra i due paesi, il premier italiano Gentiloni ha tolto dal tavolo la decisione sul golden power del governo su Tim-Vivendi.

Anche nelle intenzioni del presidente della Repubblica francese Macron, il vertice di giovedì deve suggellare la “pace” tra i due paesi dopo le fibrillazioni dei mesi scorsi su Fincantieri come sui migranti.

Un’intesa che passerà attraverso la firma di vari memorandum e alla presenza dei più importanti ministri italiani e francesi, dagli Interni agli Esteri, dalle Infrastrutture al Lavoro.

L’accordo Stx-Fincantieri, se confermate le intenzioni della vigilia, sarà, nell’attuazione, in due tempi: il capitolo civile dell’acquisizione di Stx da parte di Fincantieri con il 51% sarà chiuso con l’annuncio della nascita dell'”Airbus dei mari”.

Mentre il dossier della difesa navale vedrà domani il via libera politico ad un’alleanza tra Fincantieri e la francese Naval group, che richiede tempi lunghi e passaggi, anche azionari, complessi.

“Abbiamo l’ambizione di costruire – spiega Gentiloni a Le Figaro – un grande ‘player’ globale nel settore navale. L’accordo sui cantieri è una prospettiva a breve termine. Costruire un grande polo civile e militare non si fa in un giorno”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi