Il nuovo movimento politico paneuropeo Volt si presenta a Trieste e Udine con i primi MeetUp pubblici

Trieste – il ​25 gennaio alle 17.30 presso il Bar Knulp a Trieste ​si svolge il primo incontro locale di ​Volt​, il nuovo movimento politico paneuropeo che punta alle elezioni europee di fine maggio 2019.

Nella stessa giornata di venerdì 25 gennaio un MeetUp ha luogo anche a Udine, alle 20.30 presso Lino’s & Co Udine in Via Artico di Prampero 7.

Gli incontri fanno parte del tour che sta portando i membri di Volt a visitare quante più comunità possibili, in preparazione del Congresso Nazionale, organizzato a Firenze il prossimo 2 e 3 febbraio.

La tappa triestina del tour vedrà la partecipazione di Davide Zurlo, coordinatore regionale di Volt Italia. A Udine ci sarà il coordinatore nazionale del movimento, Mario Ferretti.

Volt è un movimento politico letteralmente carico di energia, nato nel 2017 dall’iniziativa di tre giovani europei: Andrea Venzon, Colombe Cahen-Salvador e Damian Boeselager.

L’idea di creare un movimento politico che rilanci l’idea d’Europa nasce il giorno in cui è stato annunciato l’esito del referendum con cui gli inglesi decidono di uscire dall’Unione Europea. È il 23 giugno 2016 e per i giovani che sono cresciuti in una totale libertà di movimento nell’area Schengen la prospettiva della “Brexit” è un duro colpo.

Il progetto ha preso corpo e si è propagato rapidamente in quella fitta rete di relazioni di studio e di amicizia che in Europa ha per denominatore comune la mancanza di confini dal Circolo Polare artico fino all’isola di Creta nel mar Egeo.

Nella storia dell’Unione Europea è la prima volta che si forma un partito transnazionale. Volt Europa si definisce infatti un movimento “progressista e paneuropeo”.

“Progressista perché guardiamo al progresso come l’unica via di uscita per rilanciare il Paese. Paneuropeo, perché siamo una forza unica con una direzione strategica continentale, poi declinata nei singoli stati”​ spiega il manifesto di Volt Europa.

Il movimento, che conta ​30.000 membri in 33 paesi europei​, mira a candidarsi in almeno 7 paesi dell’UE e ha l’obiettivo di assicurare ​l’ingresso nel Parlamento europeo di 25 deputati eletti ​il prossimo maggio.
Volt conta attivisti sparsi in tutti i Paesi dell’Unione Europea (e non solo) ed è registrato come partito politico in 9 Paesi: Francia, Germania, Spagna, Italia, Olanda, Belgio, Svezia, Danimarca e Bulgaria.

“Sono tre le parole chiave per la nostra società e la nostra nazione: opportunità, diritti e democrazia – ha commentato ​Andrea Venzon​, Presidente e Fondatore di Volt Europa -. ​Questo è il messaggio che porteremo con noi durante il nostro tour, ad ogni persona che incontreremo, disposta ad ascoltarci e volenterosa di portarci la propria testimonianza. ”

La partecipazione ai MeetUp è libera ed aperta a tutte le persone interessate.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi