Incredibile nidiata di aironi rossi in Val Cavanata. Lo splendido uccello mai così a Nord in Adriatico

Fossalon (Go) – Incredibile nidiata in val Cavanata, in una colonia di una trentina di coppie di aironi rossi. All’osservatorio “Sabbia” sulla strada che passa davanti alla Val Cavanata, è possibile osservarli ancora per un paio di settimane, prima che migrino verso l’Africa.

Armati di un binocolo almeno 10x e saliti al secondo piano dell’osservatorio, comodamente seduti e al riparo dal sole e pioggia, guardando a sinistra, lungo un canale distante circa 70-90 metri, si possono vedere chiaramente, a crescita ormai inoltrata, i pulli di airone rosso, che aspettano ancora il cibo dai genitori e che nel frattempo fraseggiano tra rami vari con piccoli voli, che diventano sempre più lunghi.

Spettacolari sono le imbeccate degli adulti, con un rito molto bello da vedere. Così come per i fenicotteri, ormai stabili dentro la riserva, anche la colonia di aironi rossi, ha trovato cibo e rifugio tra il canneto che sta visibilmente a sinistra dell’osservatorio da aprile 2018.

La presenza speciale di questi uccelli ha a che vedere con il cambiamento climatico, che rende possibile la loro permanenza in zone così “alte” dell’Adriatico, cosa che solo 5 anni fa era impensabile.

Per saperne di più: http://www.parks.it/riserva.valle.cavanata/par.php

Qui la fotogallery a cura di Stefano Savini:

Migratore a lungo raggio, l’airone rosso (Ardea Purpurea) è presente in Africa e in Eurasia, non oltrepassando a nord il 53° parallelo. Sverna a sud del Sahara; in Italia è estivo. Strettamente legato per la nidificazione a zone paludose ricche di ampi e fitti canneti, l’airone rosso frequenta anche zone umide con cespugli e alberi sparsi.

Di corporatura slanciata, ha dita assai lunghe, becco e collo sottili. Le parti superiori sono grigio ardesia e quelle inferiori rossocastano; il fulvo collo è percorso da striature nere e la sommità del capo è ornata da 2 penne filiformi. L’apertura alare è di 1,2-1,5 metri. Coloniale, l’airone rosso talvolta nidifica insieme ad altre specie.

La dieta contempla animali acquatici come insetti, piccoli mammiferi e pesci.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi