L’appello della Rugby Udine Fvg agli sportivi friulani: venite a sostenerci e portate la nostra bandiera!

Udine – Quella di domenica 31 si annuncia una giornata davvero importante per la Rugby Udine Fvg. I bianconeri, reduci da una striscia di quattro risultati utili consecutivi, affrontano un altro impegno casalingo ospitando allo stadio “Otello Gerli” di via Del Maglio il Noceto, seconda forza di questo girone 2 della serie A ed ancora in piena corsa per i play off che portano alla promozione in Top 12. Una sfida stimolante, quindi, contro un avversario di spessore (i parmensi sono una formazione composta in larga maggioranza da professionisti), che all’andata si impose con merito (27 a 3), ma dopo aver sudato le proverbiali sette camicie. A prescindere dal risultato del “Gerli”, la giornata potrebbe portare la notizia della salvezza matematica per gli udinesi, in caso di sconfitta dei Rangers Vicenza con la Tarvisium Treviso. In realtà Properzi e compagni sono già proiettati verso un altro obbiettivo, assolutamente insperato ad inizio stagione ed ora per nulla irraggiungibile: quel quarto posto, che ora è a solo 5 lunghezze di distanza. Tolte le due “big” Colorno e Noceto e la diretta inseguitrice, il Petrarca Padova, che hanno già da tempo preso il largo, in un fazzoletto di 4 punti ci sono attualmente 5 squadre (Paese, Tarvisium, Valpolicella, Udine e Badia) a dimostrazione di quale equilibrio abbia sempre dominato nel torneo. Obbiettivo non irraggiungibile, si diceva, ma decisamente impegnativo, per ottenere il quale bisognerà puntare a vincere, o quantomeno a fare punti, anche con il Noceto. “Abbiamo i piedi per terra e siamo consapevoli della difficoltà che incontreremo domenica, ma ritengo che la vittoria sia alla nostra portata – commenta il presidente, Massimo Ferrarin – Vorremmo vedere lo stadio Gerli pieno di tifosi a sostenere la squadra. Una tribuna tutta bianconera sarebbe un bello sprone per i nostri ragazzi a fare ancora meglio di domenica scorsa, quando sono stati protagonisti della più bella e spettacolare vittoria della stagione ai danni del Badia”. Non solo, in questa “domenica dell’orgoglio friulano” il club bianconero lancia una promozione: chi viene con la bandiera del Friuli, quella storica con l’aquila dello stato patriarcale, entra allo stadio pagando il prezzo simbolico di 1 euro. L’appello è rivolto anche ai tifosi dell’udinese Calcio, ai supporter della Gsa Basket e a tutti gli appassionati che hanno a cuore le sorti dello sport friulano. Insomma, le bandiere del Friuli, inspiegabilmente respinte sabato scorso alla Dacia Arena in occasione di Italia – Finlandia di calcio, allo stadio del rugby cittadino sono sempre le benvenute. Calcio d’inizio alle 15.30.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi