OverBugLine Rugby Codroipo, Biella ha aperto alla grande la stagione dei tornei

Codroipo – Bella esperienza per il festoso gruppone dell’OverBugLine Rugby Codroipo a Biella. I “granata” del Medio Friuli hanno preso parte con successo all’ormai tradizionale “Torneo dell’Orso – Memorial Scaramuzzi”, organizzato dalla società piemontese e giunto alla 13esima edizione. “In occasione della XXXII Special Olympics, tenutasi a Biella nel luglio 2017, dove l’OverBugLine Special Team ha partecipato in rappresentanza del Friuli Venezia Giulia, è stato attivato un gemellaggio tra il Biella Rugby ed il nostro club”, racconta il direttore tecnico, Riccardo Sironi. Così un bus a 2 piani è partito, da Codroipo, in direzione Piemonte per partecipare alla manifestazione, che si è svolta lo scorso 8 aprile. “Grande è stata l’accoglienza da parte degli amici biellesi – continua Sironi – alcuni nostri bambini sono stati ospitati dalle famiglie della società di casa. Durante il trofeo Città di Codroipo del 2 e 3 giugno prossimi verrà ricambiata l’ospitalità da parte delle famiglie OverBugLine ai ragazzi di Biella.
Entusiasta Vittorio Musso, presidente del club piemontese: “E’ stata l’edizione del torneo più bella fino ad ora realizzata. Siamo riusciti a portare al campo oltre tremila persone tra atleti, dirigenti e accompagnatori delle varie società”. Il Trofeo è stato vinto dal Biella Rugby, mentre l’OverBugLine ha saputo ben figurare in tutte le categorie con una nota di merito particolare per l’Under 10, che ha concluso al nono posto, perdendo solo la partita d’esordio, che l’ha purtroppo relegata nel girone delle squadre di seconda fascia. Fiore all’occhiello della trasferta è stato il premio Fair Play vinto da un suo Under 8, Christian Cecchini per un bel gesto di altruismo e cavalleria con il quale si è distinto nel corso di una delle partite disputate.
Sette giorni dopo è stata la volta della 26esima edizione del “Trofeo Città di Udine – Memorial Leo e Ricky”. Anche qui i rugbysti in erba dell’OverBugLine sono stati tra i protagonisti. Per loro anche la soddisfazione di aver conosciuto di persona il coach della nazionale italiana, Conor O’Shea, ospite d’onore della kermesse udinese.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi