Piogge abbondanti, alta marea e nevicate da un metro in quota

L’attenzione rimane alta. Piste chiuse, il Soccorso Alpino sconsiglia le escursioni. La situazione delle strade

Palmanova – È in vigore fino al 3 febbraio l’allerta meteo di criticità gialla-arancione per piogge intense, neve abbondante e valanghe.

La situazione

Precipitazioni intense sono cadute nella notte in Friuli Venezia Giulia. In val Canale e nella pedemontana si sono verificati alcuni allagamenti mentre i principali corsi d’acqua di pianura – Livenza, Tagliamento, Torre, Natisone, Judrio, Isonzo e Vipacco – si sono ingrossati.

I livelli sono ancora in lieve aumento. A Grado si è registrato un picco di alta marea alle 7.40 con acqua alta nella zona del porto. Gli impianti sciistici di Piancavallo, Sella Nevea e Tarvisio sono chiusi. Lo rende noto la Protezione civile regionale.

Nella notte correnti umide sciroccali hanno interessato la regione con raffiche fra 50 e 70 km orari sulla costa, mentre sulle Prealpi in quota le raffiche sono arrivate fino a 120 km orari. I cumulati di pioggia in 24 ore indicano valori elevati sulla fascia prealpina, fino a 260 millimetri circa sulle Prealpi Carniche e fino a 338 millimetri circa sulle Prealpi Giulie. In quota, a 1800 metri, c’è stato un apporto di circa un metro di neve fresca.

Avviso del Soccorso Alpino

Il Soccorso Alpino e Speleologico fa fronte comune con la Protezione Civile nel comunicare prudenza in relazione al prossimo evento di maltempo che interesserà il Friuli Venezia Giulia, con particolare riferimento alle zone impervie alpine e prealpine.

Un intenso fronte atlantico, preceduto da forti correnti sciroccali molto umide a tutte le quote, interesserà la regione tra venerdì e sabato. Forti piogge e forti nevicate sono previste nelle prossime 24/48 ore.

La nuova neve andrà a depositarsi su strati a debole coesione con il pericolo di valanghe spontanee che potrebbero interessare anche la viabilità. In un tale scenario sono assolutamente sconsigliate le escursioni.

Il Soccorso Alpino e Speleologico Fvg ha istituito per la stagione invernale e fino a quando perdureranno condizioni di potenziale pericolo legato alla possibilità di caduta di valanghe, un servizio permanente di guardia attiva proprio in collaborazione con la Protezione Civile all’elibase di Tolmezzo (Ud).

Previsioni

Sabato 2 febbraio: Nella notte e in mattinata maltempo con precipitazioni molto intense sui monti, specie sulle Prealpi, con quota neve in genere oltre i 1800 m, oltre i 1500 m circa in alta Carnia, oltre i 1000-1200 m verso il Cadore e il Comelico; vento forte da sud in quota.

Su pianura e costa piogge abbondanti e Scirocco anche forte sulla costa con probabili mareggiate sulla fascia lagunare. Dal pomeriggio attenuazione delle precipitazioni a iniziare da ovest e quota neve in calo a 800-1000 m; vento in calo.

Situazione strade

Le strade sono aperte eccezion fatta per la SR465 della Val Pesarina, in Carnia, dove si segnalano nevicate intense dal km 10+596 al km 23 +800.

La STRADA È CHIUSA TEMPORANEAMENTE dal km 10+596 al km 15+300 (tratto Lavardet – Pian di Casa) per servizio sgombero neve (Fonte: Friuli Venezia Giulia Strade)

Prestare comunque la massima attenzione nelle arterie stradali dell’area montana per la possibile formazione di ghiaccio al suolo.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi