Con The Hate Destroyer prosegue il ciclo di film sulla Shoah al Cinema Sociale di Gemona

Gemona (Ud) – Continua anche dopo la Giornata della Memoria il ciclo di film che ricorda la tragedia della Shoah proposto dalla Cineteca del Friuli. Dopo l’evento speciale Gli invisibili di Claus Räfle e Un sacchetto di biglie di Christian Duguay, a partire da lunedì 5 febbraio arriva al Cinema Sociale di Gemona The Hate Destroyer del regista torinese Vincenzo Caruso.

Premiato al Biografilm Festival 2017, il documentario mette al centro una figura reale di donna, la 72enne attivista berlinese Irmela Mensah-Schramm, divenuta un simbolo della lotta contro i messaggi che inneggiano all’odio. Una mattina del 1985, andando al lavoro, Irmela vede su un muro della sua città un adesivo razzista e rientrando, la sera, lo stacca usando le chiavi di casa. Da allora, armata di bombolette spray e raschietto, cancella dai muri di Berlino i simboli nazisti e ogni scritta omofoba e razzista che vede, non prima di averli fotografati. Nonostante le aggressioni subite e le minacce di morte da parte dei gruppi neonazisti tedeschi, la “distruttrice di odio” va avanti nella sua azione quotidiana, ricordando a tutti che anche con gesti semplici, con un “no” individuale, si può porre un freno al dilagare di intolleranza e violenza. Le mostre fotografiche di Irmela Mensah-Schramm sono ospitate in tutta Europa

Il film è in programma lunedì 5 febbraio alle 21.00, mercoledì 7 alle 19.15 e in date successive.

Info: www.cinemateatrosociale.it, 348 8525373.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi