Arrestato spacciatore di cocaina colto in flagrante con 65 dosi pronte per la vendita

Trieste – La Polizia di Stato di Trieste ha arrestato uno spacciatore dopo che questi aveva ceduto due dosi di cocaina: è stato trovato in possesso di 65 bustine in totale, pronte per essere vendute.

Si tratta di Luka Zivkovic, nato a Osjek (Croazia) nel 1976, residente a Capodistria (Slovenia), indagato per il delitto di detenzione e spaccio di cocaina. A seguito di un controllo svolto dagli investigatori della Squadra Mobile della Questura nell’ambito di una indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Trieste, lo spacciatore è stato trovato in possesso di 65 bustine di cocaina pronte per la vendita e di oltre 1.700 euro in contanti.

Già da qualche tempo i suoi movimenti erano sembrati sospetti, tanto che lo stesso Zivkovic, nella serata di ieri, appena giunto a Trieste, era stato subito notato dalla Polizia nei pressi della via Bellini, mentre confabulava con un altro soggetto noto alle Forze dell’ordine.

I due si sono diretti verso Piazza S. Antonio e, raggiunta una panchina isolata e protetta dalla vegetazione, si sono appartati.

Gli agenti di Polizia hanno osservato che tra i due stava avvenendo uno scambio di denaro con qualcosa che, con buon margine di probabilità, poteva essere ritenuta sostanza stupefacente.

Terminato il breve incontro, i due pregiudicati si sono allontanati in direzioni diverse; l’acquirente, immediatamente sottoposto a controllo, è stato trovato in possesso di due bustine di cocaina.

Nel frattempo, un’altra pattuglia ha seguito lo spacciatore, che ha raggiunto la propria vettura, parcheggiata nella vicina via Machiavelli, verosimilmente per prelevare altro stupefacente.

Fermato dagli agenti, durante il controllo gli sono state trovate all’interno di una tasca del giubbotto che indossava otto bustine di cocaina, del tutto simili a quelle poco prima sequestrate, e la somma di 355,00 euro.

La perquisizione dell’automobile dell’uomo ha permesso ai poliziotti di rinvenire e sequestrare, nascoste all’interno di un vano portaoggetti, sotto la leva del cambio, ulteriori confezioni di cocaina, per un totale complessivo di 65, nonché altri 1.350,00 euro in contanti.

In considerazione dei chiari elementi raccolti e ricostruita la dinamica delle modalità del traffico di droga, lo spacciatore è stato arrestato e portato presso la locale Casa circondariale a disposizione della competente autorità giudiziaria.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi