Attesa per l’imminente apertura del collegamento ferroviario con l’aeroporto del FVG

Ronchi dei Legionari – Il primo treno che collegherà la nuova stazione ferroviaria all’aeroporto regionale di Ronchi dei Legionari è atteso per lunedì 19 marzo, giornata in cui il Polo intermodale sarà inaugurato.

Alitalia nel frattempo ha fatto un passo indietro ed ha ripristinato il primo volo Trieste-Roma alle 7.05, che aveva assai poco opportunamente soppresso.

Mancano ormai solo gli ultimi dettagli per completare i lavori. Al Polo intermodale giornalmente fermeranno 70 treni della linea Trieste-Venezia, compresi quelli dell’alta velocità, grazie a una banchina di oltre 400 metri di lunghezza.

Ronchi sarà raggiungibile da Trieste in circa 35 minuti; in un’ora circa da Venezia.

I passeggeri potranno accedere alle sale d’imbarco tramite la passerella di collegamento tra la stazione ferroviaria e l’aeroporto. Un ponte posto a sei metri di altezza permette ai pedoni di attraversare la Strada statale 14.

Di fronte all’aeroporto ci sarà anche il nuovo parcheggio multipiano da 500 posti, al quale si affiancano 1.000 posti a raso.

La nuova stazione degli autobus, che può ospitare fino a 17 mezzi, è dotata di una torre di collegamento verticale con la passerella. Nell’autostazione ci sono una sala d’aspetto, i locali tecnici e i servizi.

Rinnovata anche la viabilità, importante perché potenzialmente in grado di sbloccare altri investimenti nel territorio limitrofo.

Il costo complessivo dell’opera è stato di 17,2 milioni di euro (14,2 milioni di euro finanziamento pubblico e 3 milioni di euro co-finanziamento privato).

Il Trieste Airport, nei piani dell’amministrazione, ha un ruolo di infrastruttura prioritaria per la Regione e di polo d’attrazione per le attività commerciali.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi