Aveva a casa hashish, marijuana ed extasy: la Polizia arresta un iracheno

Trieste – Gli agenti della sezione contrasto alla “criminalità diffusa” della Squadra Mobile hanno arrestato, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo hashish, marijuana ed extasy, un trentaduenne iracheno, regolarmente soggiornante a Trieste in qualità di richiedente asilo.

L’uomo, A.Z.A.A, 32 anni, incensurato, è stato individuato nel pomeriggio del 12 dicembre mentre usciva da un palazzo di via Torricelli, dove ha la propria dimora, con fare circospetto tanto da destare l’attenzione degli agenti che hanno cominciato a pedinarlo.

L’incedere ingiustificatamente sospettoso dell’uomo, che nel frattempo era giunto nei pressi di Piazza Libertà, determinava gli agenti a sottoporlo ad un controllo che è stato esteso alla sua abitazione, ritenendo che potesse trasportare o detenere droga.

Infatti all’interno dell’appartamento, dove vive da solo in affitto pur non svolgendo stabile attività lavorativa, gli agenti hanno trovato circa 75 grammi di hashish, 15 grammi di marijuana, 19 pastiglie di extasy ed un bilancino di precisione, oltre ad una somma di danaro contante pari a circa 820 euro.

Sulla scorta di quanto sopra, l’uomo è stato arrestato e condotto presso la locale Casa Circondariale a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trieste che coordina le indagini.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi