Con Tito Stagno e Star Trek entra nel vivo il Trieste Science+Fiction Festival

Trieste – In occasione dei 50 anni dell’impresa lunare, Tito Stagno sarà ospite d’onore venerdì 1° novembre al Trieste Science+Fiction Festival, la rassegna cinematografica di fantascienza in programma a Trieste fino a domenica 3 novembre.

Alle 11.00 appuntamento al Politeama Rossetti con la proiezione in versione restaurata di “Star Trek – Il film” (1979) di Robert Wise, il primo film dedicato all’omonima serie fantascientifica che quest’anno festeggia i primi 40 anni dall’uscita nelle sale. Dietro la macchina da presa il regista di “Ultimatum alla Terra” (1951) e “Andromeda” (1971), che porta sul grande schermo le imprese della U.S.S. Enterprise e il mitico universo di Star Trek.

Alle 14.00 al Teatro Miela si terrà un focus dedicato allo Zubroffka International Short Film Festival, durante il quale verrà proiettata una selezione dei migliori cortometraggi polacchi di fantascienza.

Alle 15.00 al Rossetti verrà proiettato in anteprima italiana “Last sunrise” di Wen Ren, uno dei primi film di fantascienza realizzati in Cina e presentati nel circuito dei festival: un’opera che riflette la luce dello spirito umano che brilla nei momenti più bui.

Alle 16.00 appuntamento al Teatro Miela con “Ha toccato!”, conversazione alla presenza del giornalista Tito Stagno, la voce che, il 20 luglio del 1969, dopo quasi trenta ore di diretta televisiva, fece toccare a un intero paese, incollato agli schermi delle tv in bianco e nero, il suolo lunare. Il leggendario giornalista RAI ricorderà, insieme al giornalista Emilio Cozzi, quella incredibile “telecronaca al buio” in una magica notte di 50 anni fa.

Alle 17.30 al Politeama Rossetti si terrà l’anteprima internazionale di “I Am REN” del regista polacco-norvegese Piotr Ryczko, che qui adatta il suo omonimo romanzo per presentarci la storia di una moglie, madre e… robot. Alle 17.30 al Miela proiezione di “Breakpoint. A Counter History of Progress” di Jean-Robert Viallet, documentario che racconta una storia lunga 200 anni: due secoli di rivoluzioni industriali e tecnologiche.

Alle 20.00 al Rossetti anteprima europea di “Sea Fever” di Neasa Hardiman, un monster movie che  è anche un thriller surreale. Sempre alle 20.00 al Miela anteprima mondiale di “Midday Demons” di Rossella De Venuto, thriller dalle tinte soprannaturali.

Alle 22 al Politeama Rossetti anteprima italiana di “Blind Spot” di Pierre Trividic e  Patrick Mario Bernard, che vede protagonista un anti-supereroe col dono dell’invisibilità. Sempre alle 22.00 al Miela appuntamento con la proiezione del cult “Moon” di Duncan Jones, con sonoro live di Luca Maria Baldini.

La serata si conclude alle 00.15 al Miela con la proiezione in anteprima italiana di “The Curse of Valburga” di Tomaž Gorkič, già a Trieste nel 2015 con il primo horror sloveno “Idila”, alle prese questa volta con un’irresistibile commedia horror politicamente scorretta.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi