Consegnato alla scrittrice bielorussa Svetlana Aleksievič il premio “La storia in un romanzo”

Pordenone – Va alla scrittrice bielorussa Svetlana Aleksievič, Premio Nobel 2015 per la Letteratura, l’edizione 2019 de “La storia in un romanzo”, il riconoscimento nato dalla collaborazione fra pordenonelegge e il Premio Marco Luchetta, su impulso di Crédit Agricole FriulAdria.

Il riconoscimento è stato assegnato «per aver raccontato, con partecipazione e sincerità il dramma corale di vittime e carnefici della Grande Utopia comunista. Sullo sfondo della grande tragedia collettiva legata al crollo dell’Unione Sovietica e della problematica nascita di una nuova Russia – recitano le motivazioni del Premio – Aleksievič   ha raccolto le storie di contadini, operai, studenti, intellettuali, nonché dimenticati eroi che non hanno saputo rassegnarsi al tramonto del sole dell’avvenire. Con una particolare attenzione all’epopea delle donne, Aleksievič ci ha fornito uno spaccato della tramontata civiltà comunista, resa viva dal potente dono della scrittura, che permette all’autrice di rendere vibranti e universali le testimonianze raccolte».

Il riconoscimento è stato consegnato a Svetlana Aleksievič sabato 21 settembre. È seguito l’incontro dell’autrice con il pubblico di pordenonelegge: un appuntamento incentrato sui legami fra il romanzo e la storia.

«Siamo orgogliosi di aver accompagnato la crescita del Festival in questi vent’anni – ha dichiarato il direttore generale di Crédit Agricole FriulAdria Carlo Piana – Pordenonelegge ha segnato un prima e un dopo nella cultura di questo territorio e la nascita del Premio FriulAdria “La Storia in un romanzo” nel 2008 si è rivelata una felice intuizione che ha dato vita a un vero e proprio evento nell’evento».

Crédit Agricole FriulAdria è artefice della collaborazione fra due grandi eventi culturali del Friuli Venezia Giulia, pordenonelegge e il Premio giornalistico internazionale Marco Luchetta, che nelle scorse settimane aveva consegnato al giornalista Gian Antonio Stella il Premio “Testimoni della Storia” 2019.

Giunto alla 12ª edizione, il Premio Crédit Agricole FriulAdria La storia in un romanzo è stato assegnato, dal 2008 ad oggi, ad un prestigiosissimo elenco di autori: nell’ordine Arturo Peréz-Reverte, Abraham Yehoshua, Art Spiegelman, Alessandro Baricco, Ian McEwan, Martin Amis, Umberto Eco, Emmanuel Carrère, Javier Cercas e Wole Soyinka, Robert Harris.

Svetlana Aleksievič, Premio Nobel per la Letteratura nel 2015, tradotta in più di venti lingue, è una delle maggiori giornaliste e scrittrici contemporanee. In Italia ha vinto il Premio Sandro Onofri per il reportage narrativo nel 2002. Nel 2013 ha vinto il prestigioso premio internazionale per la pace “Peace Prize of the German Book Trade”. In Italia presso Bompiani sono usciti Tempo di seconda mano: la vita in Russia dopo il crollo del comunismo e Gli ultimi testimoni. Per le Edizioni E/O sono stati pubblicati Preghiera per Černobyl’, Ragazzi di zinco e Incantati dalla morte.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi