Che cosa c’è di sbagliato nel farsi un selfie ad Auschwitz? Nasce l’etica del turismo

Trieste – Che cosa c’è di sbagliato nel farsi un selfie ad Auschwitz? O nell’andare a vedere le donne “dal collo lungo” in Thailandia? O nel farsi scortare dagli sherpa sull’Everest? O, ancora, nel fare le vacanze in un villaggio turistico situato nel Sud del mondo?

Sono alcuni degli interrogativi cui cerca di rispondere Corrado Del Bò nel suo Etica del turismo. Responsabilità, sostenibilità, equità (Carocci).

Applicando il rigore filosofico a temi turistici concreti, traendoli a volte da fatti di cronaca, il libro offre una panoramica delle questioni etiche con cui i turisti e l’industria turistica si misurano o dovrebbero misurarsi, e allo stesso ne esplicita e discute i presupposti teorici e le implicazioni: dalla distinzione tra turista e viaggiatore, passando per la necessità di chiarire su che cosa si fondino i doveri che abbiamo di conservare il nostro patrimonio culturale, sino ad arrivare alla definizione del rapporto che dobbiamo instaurare con la differenza culturale e all’obbligo che talvolta abbiamo di boicottare certe destinazioni turistiche.

In questo modo diventa possibile al lettore acquisire maggiore consapevolezza degli effetti del turismo sulle persone e sull’ambiente, e sviluppare una riflessione più approfondita sul tipo di turismo che sarebbe moralmente auspicabile realizzare e sui limiti che possiamo giustificatamente invocare per quello attuale.

Il libro verrà presentato il 5 luglio prossimo alle 18.30 presso l’Antico Caffè San Marco di Trieste (via Cesare Battisti 18), in forma di un dialogo tra l’autore e Livio Missio, giornalista del Piccolo e Cristiana dalla Zonca.

Corrado Del Bò è professore associato di Filosofia del diritto presso il Dipartimento di Studi giuridici “Cesare Beccaria” dell’Università di Milano e insegna Etica e filosofia del turismo nel corso di laurea in Scienze del turismo presso la Fondazione Campus di Lucca.

È autore di Un reddito per tutti (Ibis, 2004), I diritti sulle cose (Carocci, 2008), La neutralità necessaria (ETS, 2014) e di vari saggi sui temi della giustizia distributiva, della bioetica, della neutralità delle istituzioni e della valutazione etica delle scelte pubbliche.

Serenella Dorigo

Print Friendly, PDF & Email

Condividi