Fincantieri avrà una quota di circa il 48% degli storici cantieri Stx France

Trieste – Fincantieri avrà una quota di circa il 48% degli storici cantieri Stx France di Saint-Nazaire. Secondo l’assetto indicato oggi, Fondazione Cr Trieste sarà al 5-6%, lo Stato francese al 33% e la società francese Dcns al 12%.

Nella breve nota diffusa dalla società, si legge che “Fincantieri accoglie con soddisfazione le dichiarazioni del Segretario di Stato del Governo francese per l’Industria, Monsieur Sirugue, che confermano il raggiungimento di un accordo di principio tra Fincantieri ed il Governo francese in merito all’acquisizione di STX France. Tale accordo conferma altresì la lunga e fruttuosa collaborazione che Fincantieri ha avviato da anni nel settore militare con la società francese DCNS”.

“Fincantieri – conclude il comunicato – continuerà a lavorare con le controparti per negoziare e concludere i relativi accordi definitivi”.

“Sono molto soddisfatto della decisione del governo francese di dare il via libera all’acquisizione di STX da parte di Fincantieri”, afferma il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan.

“Con la partecipazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Trieste la quota italiana nella società francese arriva al 54%. È un grande successo della cantieristica italiana. È la dimostrazione che le grandi imprese italiane che hanno investito sulla competitività e la credibilità internazionale – prosegue il ministro – possono conseguire posizioni di leadership in settori strategici per l’economia globale. Se da un lato gli investimenti stranieri in Italia possono dare un contributo alla crescita, dall’altro ritengo molto importante che ci sia più Italia all’estero’’.

La presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani ha espresso la sua soddisfazione per l’accordo: “Il controllo italiano di Stx è stato raggiunto anche grazie alla partecipazione della Fondazione CRTrieste e questo dev’essere un motivo di orgoglio per la città e di grande soddisfazione per tutta la Regione. Il nostro territorio e la sua capacità imprenditoriale si rilanciano in una dimensione internazionale, dimostrando la capacità delle nostre imprese e istituzioni di fare sistema su larga scala”.

“La Regione Friuli Venezia Giulia – ha aggiunto la presidente – in questi anni ha attivamente seguito e supportato le attività e i progetti di Fincantieri attraverso politiche e iniziative di rafforzamento del distretto della cantieristica. Abbiamo piena consapevolezza del ruolo determinante che il gruppo riveste per l’economia del nostro Paese e, ancor più, della nostra Regione, dove genera ricchezza e crea occupazione, alimenta un rilevante indotto e – ha concluso – investe in ricerca e innovazione”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi