La situazione delle strade del Friuli Venezia Giulia dopo il maltempo: aggiornamenti

Palmanova – La Protezione Civile regionale comunica che “alla luce delle numerose criticità idrogeologiche verificatesi sul territorio montano e del permanere di livelli sostenuti dei corsi d’acqua di pianura, i cui colmi di piena si stanno gradualmente riducendo con il transito verso il mare, saranno ancora possibili situazioni di crisi nella rete idrografica minore e di drenaggio urbano, fenomeni di instabilità dei pendii e delle sponde fluviali con interruzioni della viabilità e problematiche connesse al passaggio delle onde di piena nei tratti di pianura dei fiumi Tagliamento e Meduna”.

L’allerta meteo è ora di criticità “arancione” ed è in vigore fino alle 00.00 del 1° novembre. Di seguito la situazione delle strade.

AGGIORNAMENTO ORE 17:00 del 30/10
VIABILITÀ REGIONALE

  • SS 52 “Carnica”: aperta fino a Forni di Sopra; chiusura al km 63 per alberi schiantati sulla sede stradale e apertura Passo Mauria prevista per domani mattina
  • SR 355 “della Val Degano”: 1^ interruzione a Comeglians (ponte sul Degano al km 13+500 parzialmente crollato; allo studio la possibilità di ripristinare il traffico sul ponte comunale in ferro quantomeno per traffico leggero e mezzi di soccorso; in fase di studio anche la possibilità di parziale recupero della transitabilità sul ponte regionale per il traffico pesante ); 2^ interruzione per alberi su sede stradale in ingresso a Forni Avoltri (loc. Temerat da km 24 a km 25+400); STRADA PERCORRIBILE TRA FORNI AVOLTRI E SAPPADA
  • SR 465 “della Forcella Lavardet e Valle San Canciano”: chiusa da Ravascletto in direzione Sutrio (riapertura con sensi unici alternati prevista entro domani sera); da Comeglians in direzione Prato Carnico: aperta fino al km 24; dal km 24+000 (loc. Solari) chiusa fino al confine bellunese (ma solo bosco e non centri abitati)
  • SR 251″della Val Cellina”: chiusa al km 70+850 loc. Barcis per esondazione torrente Cellina; materiale detritico in carreggiata: da Barcis a Claut e da Cimolais a Erto e Casso transito a senso unico ma con difficoltà
  • SR 552 “del Passo Rest”: chiusa dopo l’abitato di Tramonti di Sopra dal km 23+800 al km 7+200
  • SR UD 73 “del Lumiei” chiusa loc. Sauris; in corso intervento per la messa in sicurezza delle scarpate e taglio degli alberi
  • SR UD 1 “della Val d’Arzino” aperta; in corso intervento per la messa in sicurezza
  • SR UD 72 “di Invillino” aperta; in corso intervento per la messa in sicurezza
  • SR UD 123 “dello Zoncolan” chiusa; intervento di messa in sicurezza in corso
  • SR UD 110 “di Pramollo” chiusa; intervento di messa in sicurezza in corso
  • SR UD 112 “della Val Aupa” aperta lato Pontebba; chiusa lato Moggio Udinese e intervento di messa in sicurezza in corso
  • SR UD 76 “della Val Raccolana”  aperta lato Sella Nevea; chiusa lato Tarvisio e intervento di messa in sicurezza in corso
  • SR UD 111“di Alzieri” chiusa; intervento di messa in sicurezza in corso
  • SR UD 40 “di Paularo” chiusa per caduta massi
  • SR UD 23 “della Val d’Incaroio” chiusa con possibilità di transito controllata fino al km 14+000 (centro abitato)
  • SR UD 24 “della Val Pontaiba” aperta fino al km 7+600; chiusa per caduta alberi fuori dal centro abitato dal km 7+600 al km 9+461
  • SR PN 1 chiusa in corrispondenza abitato di Vito d’Asio
  • SR PN 57 “di Campone” chiusa dal km 11+300 al km 16+500
  • SR PN 60 chiusa al sottopasso ferroviario km 0+000 loc. Fiume Veneto (entrata PN)
  • SR PN 27 loc. Rauscedo guado chiuso dal km 11+500 al km 13+500
  • SR PN 51 loc. Cordenons guado chiuso dal km 4+000 al km 5+800
  • SR PN 49 chiusa al km 4+700 loc. Prata di Pordenone
  • SR PN 25 “di Tamai” chiusa al km 4+800 loc. Brugnera
Print Friendly, PDF & Email

Condividi