Mascalzone Latino vince il titolo mondiale di vela d’altura nel Golfo di Trieste. Le foto

Trieste – La splendida cornice del Golfo di Trieste ha incoronato un vincitore italiano in una regata che ha visto all’opera, oltre agli equipaggi, un’impegnativa macchina organizzativa.

Mascalzone Latino di Vincenzo Onorato, che ha gareggiato con i colori dello Yacht Club de Monaco, ha vinto il titolo mondiale ORC (Offshore Racing Congress) con due valide regate e quattro punti.

Solo un punto di distacco per il Tp52 Freccia Rossa di Vadim Yakimenko e lo Swan 42 Sheraa Ych di Maurizio Poser, che era in testa fino a venerdì.

Una grandissima affermazione per Onorato che, per la prima volta, alza al cielo il trofeo più importante per le classi d’altura attuali, a 17 anni dal primo Campionato mondiale conquistato nell’Ims, a Newport.

In mezzo, altri cinque titoli differenti, per un totale di sette oggi nel portfolio dell’armatore-timoniere napoletano.

“Vincere questo Mondiale così difficile e stressante ha comportato una notevole concentrazione in tutte le prove. Questo è un regalo bellissimo, soprattutto perché con un equipaggio del genere era impossibile perdere – le parole di Onorato -. Dedico questa vittoria al mio grande amico Paolo Venanzangeli, scomparso 10 anni fa”.

Il Campionato Mondiale ORC 2017 di Trieste ha visto vincitori: Mascalzone Latino, Cookson 50 di Vincenzo Onorato per la classe A; lo Swan 42 Bewild di Renzo Grottesi tra i B e il Melges 32 Airis di Cesare Bressan in C. Tra i Corinthian (velisti non professionisti) premiati Zerocould, TP52 di Danilo Falzitti (A), Reve de Vie, Grand Soleil 43 di Ermanno Galeati (B) e l’X-35 Extrema di Andrea Bazzini (C).

La fotogallery di Stefano Savini:

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi