Riunione del direttivo mandamentale Ascom di Sacile

Sacile (Pn) – Prima riunione del direttivo mandamentale Ascom di Sacile sotto la nuova gestione del presidente Dino Cancellier e dei consiglieri Luca Casagrande, Lucio Ceolin, Roberto Carlet, Luciano Venturato e Claudio Rupolo.

Fra gli argomenti in esame in primo piano la collaborazione con la Proloco per la tradizionale e antica ‘Sagra dei osei’ che si terrà il 20 agosto. Per questo speciale evento saranno coinvolti gli operatori commerciali del giardino della Serenissima non solo per garantire l’apertura domenicale delle attività, ma, soprattutto, per incentivare l’acquisto di biglietti d’ingresso alla fiera da omaggiare o proporre in formule diverse alla propria clientela. Un sistema che aiuta a fidelizzare il cliente, oltre a promozionare le imprese e  dare valore al territorio.

All’esame del direttivo anche la nuova legge di stabilità  che ha introdotto l’iper ammortamento allo scopo di favorire i processi di trasformazione tecnologica e digitale; altre agevolazioni riguardano la possibilità di beneficiare del super ammortamento del 40 per cento su investimenti in beni immateriali strumentali come software, sistemi, piattaforme e applicazioni varie.

“Incentivi fiscali che saranno certamente d’aiuto alla crescita e sviluppo delle nostre imprese” – ha spiegato Cancellier -. Durante l’incontro si è parlato anche delle opportunità per il turismo e dell’impegno su questo fronte di Confcommercio del Fvg, l’Associazione guida dal presidente Alberto Marchiori che proprio in occasione di un recente convegno a Trieste ha posto l’accento sulla necessità di  lavorare per un progetto turistico europeo che metta insieme Regione, Comuni e operatori del territorio per una partita non più in solitaria ma attraverso una gestione unica con il Paese e con la Ue.  Cancellier  ha poi spiegato che i dati su arrivi e presenze in regione sono confortanti e la capacità e professionalità degli operatori sono solide garanzie. Sul fronte del lavoro il presidente mandamentale ha ricordato, invece, di come le imprese siano state penalizzate di uno strumento come i voucher. “ Ora con la scelta di introdurre nella manovra di correzione dei conti nuove forme di lavoro occasionale, impedisce  al nostro settore di utilizzare questi strumenti  causa tanti vincoli e limitazioni”.

A conclusione dei lavori si è discusso del mercato Agrizero (è previsto un suo ampliamento a Prà Castel Vecchio in foro Boario), con la proposta  della categoria – già inoltrata al sindaco Ceraolo di Sacile – per una nuova location nell’area dell’Ortazza così da non penalizzare le attività che operano attorno a piazzetta Manin con la chiusura dei parcheggi durante i martedì di mercato.

Prossimo appuntamento a ottobre con la convocazione  dell’assemblea mandamentale.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi